• Home
  • Speciali
  • Crostata Mimosa doppio strato con crema al limone
0 0
Crostata Mimosa doppio strato con crema al limone

Condividi sui tuoi social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

300g farina
100g Burro
2 Uova
80g zucchero
1 cucchiaino Lievito per dolci
1 fialette Aroma al limone
500g Crema Pasticcera al limone
QB Zucchero a Velo
senza uova Crema al Limone
500g Latte
200g zucchero
100g farina
1/2 cucchiaino Curcuma
1 fialetta Essenza al limone

Metti tra i preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Crostata Mimosa doppio strato con crema al limone

  • 50
  • Medium

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

La crostata mimosa è il classico dolce che si prepara per 8 Marzo ovvero per la festa della donna. Prima di presentare la ricetta step by step , facciamo un breve accenno al significato di questa importante ricorrenza.

L’usanza legata alla festa della donna ha origine dal 1911.

L’8 marzo di quell’anno, si verificò un incendio all’interno di una fabbrica newyorkese, che uccise più di 130 lavoratrici. 

Quest’ultime, si trovarono impossibilitate ad uscire, poiché erano state rinchiuse dai proprietari, come risposta al loro segno di protesta, contro le condizioni inaccettabili di lavoro.

Fu un episodio che segnò la storia e qualche anno dopo (nel 1917), dove in Russia alcune donne decisero di ribellarsi alla volontà dello zar.

I due eventi appena citati, uniti ad altri episodi di rivolta, hanno dato vita alla festa della donna, che si celebra in Italia dal 1922. 

Come nasce la torta mimosa?

Il simbolo per eccellenza della festa della donna è la mimosa

Essa è diventata parte integrante della tradizione, poiché si considera una pianta che cresce nonostante le avversità, anche su terreni non molto favorevoli.

Facendo una metafora, la mimosa rappresenta la donna, proprio perché quest’ultima è riuscita a riscattarsi, nonostante tutto.

Ed anche nel mondo dei dolci, in occasione dell’8 marzo, diverse pasticcerie creano la torta mimosa.

Questa prelibatezza è nata intorno agli anni ’50 del Novecento, precisamente a Rieti

Proprio qui, il cuoco Adelmo Renzi, ideò la ricetta della torta mimosa, facendole raggiungere il successo nel 1962 per un concorso a Sanremo, la città dei fiori.

Attualmente, la ricetta originale è ignota ma tantissimi pasticceri hanno voluto trarre spunto da questa sua creazione.

Di conseguenza, il dolce in questione prevede l’utilizzo del Pan di Spagna e farcitura alla crema pasticcera, chantilly, o diplomatica, con eventuale aggiunta di limoncello o liquore. L’effetto “sbricioloso” nella parte superiore fa proprio pensare alla pianta.

In realtà, la torta mimosa si realizza in numerose varianti. Infatti, per renderla ancor più gialla, spesso c’è chi ricorre all’utilizzo del limone o dell’ananas.

(Visited 51 times, 2 visits today)

Steps

1
Fatto

Mescolate la farina, lo zucchero e la curcuma, versate poco a poco il latte tiepido evitando di formare grumi e aggiungete l`essenza al limone.

2
Fatto

Cuocere a fuoco medio e mescolate lentamente con un cucchiaio di legno, continuate a mescolare fino a che si addensa.

3
Fatto

Quando è pronta togliete dal fuoco e coprite la crema con la pellicola a contatto con la crema per evitare che si formi la pellicina(se vi sembra un po densa quando é completamente fredda aggiungete mezzo cucchiaio di panna e mescolate con lo sbattitore elettrico).

4
Fatto

PROCEDIMENTO DELLA PASTA FROLLA:

Iniziamo con riunire tutti gli ingredienti in un recipiente ed  impastiamo per bene formando la frolla in un panetto tubolare,avvolgiamo in una pellicola e deponiamo in frigo per mezz'ora,imburriamo e infariniamo una teglia rotonda da 26 di diametro.

5
Fatto

Riprendiamo il panetto dividiamo a metà, ne prendiamo un altro po' dall'altra e la aggiungiamo al panetto che dovrebbe andare al di sotto della crostata.

6
Fatto

Ora è il momento di stendere la base su carta forno,dovrà essere minimo di 3 mm. Stendiamo la frolla nello stampo, versiamo metà della crema pasticcera.

7
Fatto

Aggiungere qualche goccia di cioccolato e stendere  l'altra metà per poi chiuderla per bene. Spolveriamo con un po' di zucchero semolato e con un coltello formiamo delle righe sulla frolla, ora con la sac a posh formeremo dei piccoli ciuffetti,negli spazi dove non c'è la crema .

8
Fatto

 Spolverate codini di zucchero gialli e infornate a170°per 25-30 minuti,a secondo sempre dei nostri forni.

9
Fatto

Facciamo raffreddare, togliamo dallo stampo,un po' di zucchero a velo e ripassiamo sopra i ciuffetti con il restante della crema. Continuamo con un'altra piccola spolverata di codini di zucchero gialli .

Recensioni Ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form per scrivere la tua.
precedente
Ravioli ripieni di ricotta : procedimento per fare la pasta fresca
prossimo
Sfincioni di riso Messinesi durante le feste
precedente
Ravioli ripieni di ricotta : procedimento per fare la pasta fresca
prossimo
Sfincioni di riso Messinesi durante le feste

Commenta