0 0
Sfincioni di riso Messinesi durante le feste

Condividi sui tuoi social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Adjust Servings:
700ml Latte
700ml Acqua
Qb Sale
500g Riso
1 Limone
1 Arancia
1 Bustina Vanillina
300 farina 00
25g Lievito di Birra

Sfincioni di riso Messinesi durante le feste

  • 3
  • Serves 4
  • Medium

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

Le sfinci messinesi sono uno dei dolci più noti della tradizione siciliana (e più precisamente della città di Messina).

Queste soffici palline di pasta lievitata fritte in olio bollente, hanno origini antichissime e somigliano un po’ alle pettole pugliesi.

La denominazione avrebbe a che fare con il termine latino spongia, proprio perché la loro consistenza super soffice fa pensare ad una spugna. Tra l’altro, in Sicilia si usa molto l’espressione morbido come una sfingia“. 

Pensate che le prime testimonianze delle sfinci messinesi risalgono ai tempi della Bibbia e del Corano!

Sfinci messinesi curiosità

Esistono tantissime tradizioni legate alle sfinci

Ad esempio, una di queste riguarda il fatto che si preparassero alle nuore (da parte delle suocere) per far sì che il loro rapporto potesse addolcirsi

Questo perché come ben sappiamo, tra queste due figure non scorre sempre buon sangue, specialmente un tempo quando si dava moltissima importanza al fatto che un uomo stesse sostituendo la figura materna con una nuova donna.

E restando in termini di usanze, le sfinci messinesi si preparano solitamente nelle grandi occasioni, ad esempio nel periodo natalizio, durante il carnevale o la quaresima, anche in occasione della festa di San Giuseppe (19 Marzo).Sfinci messinesi calorie

Le sfinci messinesi piacciono molto per la loro semplicità.

Con pochissimi ingredienti (e per di più economici) è possibile dar vita ad un dessert di tutto rispetto, ideale da condividere con amici e parenti, per una serata di festa.

Tuttavia, come gran parte dei dolci, le sfinci messinesi risultano essere abbastanza caloriche. Non si può fare una stima ben precisa (poiché bisogna tener conto delle dimensioni e altre variabili) ma quasi sempre una soffice pallina lievitata si aggira sulle 100calorie.

Ciò che le rende “grasse” è principalmente il metodo di cottura (ossia la frittura) ma uno sgarro ogni tanto ci sta, non credete

Steps

1
Fatto

Ho messo a bollire 700 ml di latte e 700 ml di acqua con un po' di sale .Se usate un riso che cuoce presto potete diminuire la quantità di liquido .

2
Fatto

Appena ha iniziato a bollire ho versato 500 gr di riso carnaroli (che presenta un tempo di cottura abbastanza lungo) .

3
Fatto

Dopo circa 20 minuti,, rimestando spesso,ho spento ed ho aggiunto la buccia grattugiata di 1 limone e 1 arancia,1 bustina di vanillina,1 cucchiaino di cannella e ho fatto raffreddare del tutto.

4
Fatto

In una capiente ciotola, ho versato 300 gr di farina 00,un pizzico di sale e mescolato,ho aggiunto una tazza di acqua tiepida in cui ho sciolto 25 gr di lievito di birra con 1 cucchiaino di zucchero .

5
Fatto

Ho iniziato ad impastare aggiungendo poco alla volta acqua fino ad ottenere una pastella molto densa che ho schiaffeggiato per circa 15 minuti , battendola con la mano contro le pareti della ciotola,ho aggiunto il riso e amalgamato bene.

6
Fatto

Ho fatto lievitare coprendo con pellicola in un luogo tiepido per 2 ore ed ho versato poco alla volta il composto su un tagliere ,appiattendo e formando un rettangolo dello spessore di un dito che .

7
Fatto

Ho fatto lievitare coprendo con pellicola in un luogo tiepido per 2 ore ed ho versato poco alla volta il composto su un tagliere ,appiattendo e formando un rettangolo dello spessore di un dito che .

8
Fatto

Con un lungo coltello ,ho trascinato a bastoncini in olio bollente, scolati e messi su carta assorbente e passati in zucchero semolato.

crostata mimosa con limone
precedente
Crostata Mimosa doppio strato con crema al limone
prossimo
Tiella di Gaeta con cipolle
crostata mimosa con limone
precedente
Crostata Mimosa doppio strato con crema al limone
prossimo
Tiella di Gaeta con cipolle

Commenta