0 0
Pizze Bianche Pasquali Sarde

Condividi sui tuoi social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Adjust Servings:
2,500 gr Farina 00
13 Uova
150 gr Margarina
500 gr Ricotta pecora o mucca
1 kg Zucchero
1 Limone grattugiato e spremuto
2 Arance grattugiate e spremute
250 ml Latte
1 bustina Lievito pane degli angeli
1 Bicchiere di mistra' oppure sambuca o cointreau
500 gr Uvetta
q.b. Semi di anice
900 gr/1 kg Panetto di lievito madre

Pizze Bianche Pasquali Sarde

  • 8 ore e 30 min
  • Serves 8
  • Medium

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

PIZZE BIANCHE PASQUALI

Uova, farina, zucchero, scorza di limone e arancia…semi di anice e uvetta.
Sono racchiusi in questi elementi basilari il segreto della ricetta della Pizza Bianca, uno dei prodotti più antichi della tradizione Pasquale dei Monti Prenestini che a Labico viene chiamata ” Pizza pe’ tera ” perché resta bassa come una pagnotta di pane….accompagnata dal salume Corallina, altro prodotto tipico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Steps

1
Fatto

Per prima cosa lavoriamo il panetto preso al forno e mettiamo a lievitare per almeno 4 ore( molto dipende dalla temperatura).

2
Fatto

Appena quest' ultimo sarà di nuovo bello lievitato mettiamo ammollo l'uvetta..in una ciotola battiamo le uova con lo zucchero e nel mentre in una pentola grande lasciamo sciogliere la margarina con il latte....deve essere tiepido..appena sciolto piano piano unire le uova battute con lo zucchero lasciando intiepidire il tutto ..si formerà tipo una crema liscia.

3
Fatto

In un recipiente grande metteremo la farina.. la bustina del lievito pane degli angeli..gli agrumi grattugiati ..la ricotta...l' uvetta scolata e ben strizzata..i semi di anice...il panetto di lievito ..il succo degli agrumi ..il liquore..ed infine un po per volta la cremina ottenuta dall' unione delle uova..zucchero margarina e latte. Ovviamente ogni volta che si aggiungono prodotti va sempre mescolato bene.

4
Fatto

Lavorate con energia il tutto sempre dentro il recipiente..un po faticoso..ma poi ne sarete ripagati.Detto ciò ..dopo avere lavorato il composto per minimo un quarto d'ora..coprire il recipiente con una tovaglietta e metterlo a lievitare per tutta la notte.

5
Fatto

La mattina dopo ..quando il tutto avrà lievitato il doppio..lavorate di nuovo l' impasto ..ma questa volta su un piano di lavoro aiutandovi con un pizzico di farina ..per poi formare delle pagnottelle più o meno della stessa grandezza..le mie circa 850gr l' una..

6
Fatto

Poi, adagiarle sopra della carta forno mettendole tutte bene in fila distanziate tra di loro sopra la tavola di legno ...prima di coprirle con una tovaglia e coperta.aiutandovi con un bicchiere di vetro farete delle coppette sopra ogni pizza ( guardate foto) aiuteranno alla nuova lievitazione che sarà all' incirca di.altre quattro.ore( sempre solito discorso ..dipende dalla temperatura)

7
Fatto

Quando saranno belle lievitate prendetene due per volta per la cottura con forno preriscaldato a 180X 20 /30 minuti...ma prima di infornare schiacciatele un po con le mani ..fate di nuovo coppette ...spennellate con tuorlo d' uovo e mettete confettini. Buon lavoro a voi tutti

8
Fatto

P.S.: Come abbiamo detto più volte ogni forno è a se..il mio ventilato ..io ne metto due per volta cercando di tenerle il più basso possibile di piano.altrimenti troppo sopra possono tendere a spaccarsi.
Attenzione! Quando unirete le uova con il latte e la margarina il tutto non deve arrivare ad una temperatura elevata..ma tiepido ..tanto da poterci tenere la mano dentro..questo servirà per regolare il calore

linda

precedente
Tortine cresciute all’anice
prossimo
Colombine, dolcetti a forma di colomba
precedente
Tortine cresciute all’anice
prossimo
Colombine, dolcetti a forma di colomba

Commenta