0 0
Pitoni con scarola, i panzerotti messinesi ripieni di verdura

Condividi sui tuoi social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Adjust Servings:
500 g Farina
800 g Scarola
50 g Burro
250 ml Latte
500 g Formaggio tuma, scamorza o galbanino
q.b. Sale
q.b. Olio evo
q.b. Acciughe

Pitoni con scarola, i panzerotti messinesi ripieni di verdura

  • 1 ora
  • Serves 8
  • Medium

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

Ricetta dei panzerotti messinesi con scarola

A prima vista sembra una ricetta elaborata e lunghissima, ma vi assicuro che e’ davvero semplice e il risultato e’ ineguagliabile.

P. S. ovviamente si possono fare anche con un ripieno diverso, tipo mozzarella e prosciutto

Steps

1
Fatto

Mettete in una ciotola la farina, il burro sciolto, il latte e il sale, quindi lavorate la pasta fino ad ottenere un impasto corposo. Fate una bella palla e lasciate riposare.

2
Fatto

Nel frattempo lavate e tagliate la scarola e conditela leggermente con olio evo, sale e pepe.

3
Fatto

Riducete a pezzetti il formaggio ( preferibilmente Tuma, ma anche scamorza o Galbanino) e spezzettate le acciughe.

4
Fatto

Recuperate adesso l'impasto e ricavate circa 8 porzioni intorno agli 80 gr l'una. Stendetele con il mattarello sino a formare un disco sottile, Su di una parte del disco andranno adagiati la scarola, il formaggio e le acciughe (dimenticavo, si possono mettere e io li ho messi pomodorini a pezzetti, ma fateli scolare un po' prima, altrimenti perdono troppa acqua!)

5
Fatto

Ripiegate adesso la parte libera del disco sulla parte farcita dandogli la forma di una mezzaluna e sigillate i bordi utilizzando i rebbi di una forchetta.

6
Fatto

Mettete sul fuoco una padella con abbondante olio e appena raggiunta la temperatura di circa 165 gradi incominciate a friggere i pitoni, al massimo tre per volta, in base alla grandezza della padella ed in completa immersione, rigirandoli ripetutamente e delicatamente, fino a che non si sarà raggiunta la giusta doratura. Appena cotti i pitoni vanno subito adagiati per 1 minuto su carta assorbente per ridurre l'olio in eccesso. Si gustano ben caldi....mmmm una delizia!

linda

precedente
Antipasto particolare: Asparagi arrotolati da prosciutto e formaggio
prossimo
Scarola con acciughe e olive taggiasche
precedente
Antipasto particolare: Asparagi arrotolati da prosciutto e formaggio
prossimo
Scarola con acciughe e olive taggiasche

Commenta