Riso al latte Bimby

Il riso al latte è una pietanza tipica della Lombardia.

E’ davvero facile da realizzare (sia in termini di difficoltà che di tempistiche), in quanto richiede soltanto l’utilizzo di riso, latte, parmigiano e burro.

Le origini di questo piatto sono molto antiche e vista l’estrema semplicità, si presume che il riso al latte sia nato in un contesto povero, dove bastavano pochi gesti e ingredienti per dar vita ad un piatto gustoso ed allo stesso tempo dal potere saziante.

Molti di voi conoscono la versione classica del riso al latte (ossia quella salata). Tuttavia, nel mondo della cucina italiana è possibile trovarlo anche sotto forma di ripieno che come dessert, aggiungendo lo zucchero, la frutta o addirittura il cioccolato.

Riso al latte ricetta

Il riso al latte può essere preparato sia nella versione dolce che in quella salata. In entrambi i casi si tratta di una pietanza semplice e veloce, ancora di più se utilizzate il bimby.
Riso al latte dolce
Si tratta di un dolce al cucchiaio senza uova e farina, ottenibile con pochissimi ingredienti. Potete consumarlo da solo, spolverizzandolo con cacao o cannella, oppure unendolo alla crema pasticcera, per un gusto ancora più ricco.
Procedimento
Mettete nel boccale il latte, lo zucchero, i semi di bacca di vaniglia, la fecola di patate e un pizzico di sale. Fate cuocere per 12 min a 100° vel.1. Posizionate la farfalla e fate cuocere il riso 35/40 minuti a 90° vel. 2. Il tempo di cottura è indicativo perché può variare a seconda della tipologia di riso utilizzato. Affidatevi, quindi, alle indicazioni sulla confezione. Il riso dovrà risultare quasi spappolato. Una volta pronto, trasferite il composto su un piatto e lasciate raffreddare. Poi sistemate in frigorifero.
Ingredienti
1 l latte
200 g di riso
100 g di zucchero semolato
10 g di fecola di patate
1 bacca di vaniglia
sale

Riso al latte calorie e valori nutrizionali

Le calorie del riso al latte cambiano a seconda del tipo di ricetta.

Per esempio, nel caso della variante dolce, la presenza dello zucchero e di altre componenti aggiuntive, aumentano in maniera decisiva l’apporto energetico del piatto.

In linea generale però, sappiamo che su una porzione classica di riso al latte troviamo più di 400 calorie. Questo perché la noce di burro va ad incrementare notevolmente i valori.

Inoltre, alcune modifiche si verificano nel momento in cui si decide di utilizzare il latte di soia al posto di quello classico, la margarina al posto del burro e via dicendo.

Tutto sommato, facendo riferimento agli altri valori nutrizionali di questa prelibatezza lombarda, possiamo trovare:

  • Grassi 10,4 g, 16,1 % RDA
  • Carboidrati 70,5 g, 26,3 % RDA
  • Zuccheri 43,2 g, 86,4 % RDA
  • Proteine9,1 g, 12,4 % RDA
  • Fibre alimentari 1,4 g, 0,5 % RDA
  • Colesterolo 22,6 mg, 75,5 % RDA
  • Sodio 0,3 g, < 0,1 % RDA
  • Acqua 190,7 g, 9,5 % RDA
(Visited 247 times, 7 visits today)

Charlize

Commenta