Frittata vegana di ceci senza uova

Sono tante le persone che hanno deciso di seguire uno stile di vita vegano. Questo tipo di alimentazione prevede l’esclusione di tutto ciò che possa derivare dagli animali e dunque carne e derivati, pesce, latte e derivate e uova.

Alcuni di voi si chiederanno come mai vengano escluse anche le uova, visto che in teoria non implicano l’uccisione dell’animale. In realtà, la scelta di rinunciare ad esse è a livello etico: esistono numerosi allevamenti in cui le galline vengono sfruttate e vivono in condizioni davvero pessime per poter deporre le uova. E non è tutto: è stato stimato che Italia più di 350 milioni di pulcini maschi nati nelle filiere di uova, vengano uccisi in quanto considerati inutili.

Di conseguenza, tutte le pietanze a base di uova, vengono sostituite da altri alimenti. Per esempio la frittata, può essere realizzata con una farina a base di legumi. A tal proposito, oggi vi mostriamo una ricetta semplice e adatta a tutti coloro che hanno scelto il veganesimo, a chi possiede delle intolleranze ma anche a chi vorrebbe sperimentare qualcosa di nuovo ed allo stesso tempo light: stiamo parlando della frittata di ceci senza uova. Scopriamola insieme!

Frittata di ceci senza uova

Ingredienti (per due persone)

  • 200 gr di farina di ceci
  • 300 ml di acqua tiepida
  • 1 pizzico di sale
  • Verdure a piacere

Procedimento

Prendete una ciotola ed inseriteci la farina di ceci. Poco alla volta aggiungete l’acqua e mischiate per bene, in modo tale che non si formino dei grumi. A questo punto, uniteci il pizzico di sale e le verdure a piacere (potete mettere le zucchine, le melanzane, i peperoni, spinaci, bietola, catalogna e via dicendo). In alternativa, potreste optare per la cipolla, i fiori di zucca o perché no, anche altri tipi di legumi come ad esempio lenticchie o piselli.

Se possibile, lasciate riposare la pastella per circa una mezz’oretta. Trascorso il tempo richiesto, prendete una padella antiaderente, aggiungete un filo d’olio, la pastella ed accendete la fiamma. Cuocete il tutto cercando di dorare entrambi i lati et voilà… la vostra frittata vegana di ceci è pronta per essere gustata!

Ps: Oltre alla cottura in padella, è possibile prediligere quella al forno. Vi basterà prendere una teglia, inserire la pastella ed infornare per un quarto d’ora/ venti minuti a 180 gradi.

Ceci: origini e proprietà

La frittata di ceci è perfetta per chi ha scelto uno stile di vita vegano ma anche per tutti coloro che cercano un pasto ricco di benefici e non eccessivamente calorico. Ma dopo avervi presentato la ricetta, vogliamo parlarvi dei ceci nello specifico, i quali hanno una storia antichissima e presentano una miriade di proprietà.

Innanzitutto, la loro denominazione deriva dal latino cicer. Pensate che rientrano tra le colture domesticate più antenate, risalenti all’età del bronzo. I primi ritrovamenti di ceci allo stato selvaggio sono avvenuti principalmente in Turchia ma anche in Iraq, in Egitto e in altre zone dell’Arabia Saudita.

Si può dire quindi, che si tratta di una pianta che ha origine nel Medio-Oriente. Nel corso dei secoli però, grazie alle invasioni e alle migrazioni, si ha avuto la possibilità di esportare questa pianta anche in altri continenti.

Tuttavia, bisogna tenere a mente che i ceci sono i semi della pianta: quest’ultima si chiama invece cece (il nome scientifico è cicer arietinum). Le sue radici sono ramificate e a livello strutturale si presta bene contro la siccità, in quanto gli steli sono ben disposti e hanno un altezza media di 60 cm. Le foglie invece, non sono affatto uguali e si possono trovare sia nella versione ellittica che denticolata. Oltre ai semi (e dunque i ceci), la pianta produce una vasta gamma di fiori: rossi, bianchi o tendenti al rosa.

A livello di coltivazione, oggi i ceci si piazzano al terzo posto per la categoria pianta leguminosa (in seguito alla soia e al fagiolo), specialmente nel sud-est asiatico.

Ceci ed alimentazione vegana

I ceci rientrano tra gli alimenti più gettonati dai vegani. Il motivo principale risiede nella loro versatilità: infatti, nella frittata senza uova, questo legume si presenta sotto forma di farina, andando a creare un perfetto mix tra carboidrati e proteine.

Grazie alla farina di ceci, si ha modo di realizzare numerosi piatti ricchi di gusto ed allo stesso tempo dietetici, come ad esempio le polpette vegane di ceci e melanzane, i tramezzini vegani, i tortini e persino alcuni dolci!

Se invece dovessimo far riferimento ai ceci interi, è possibile preparare una buonissima zuppa accompagnata da pesto o zucca, un’insalatona arricchita dalla presenza di olive, carciofi, zucchine, peperoni o cavolfiori, un piatto a base di tofu, riso, farro o quinoa o perché no, la classica ed intramontabile pasta e ceci.

Apparentemente può sembrare che l’alimentazione vegana sia abbastanza ristretta in termini di scelte ma in realtà, con un po’ di fantasia si ha modo di dare vita a delle vere e proprie opere d’arte culinarie.

Ceci valori nutrizionali

Ma come mai i ceci vengono così apprezzati da vegani e non?

La risposta è alquanto semplice: sono dei legumi ricchi di proprietà, che portano innumerevoli benefici al nostro organismo. Hanno un sapore delicato e sono ricchi di vitamine (ad esempio A, B, C, E, K) ma anche potassio, ferro, zinco e calcio. Costituiscono un ottimo alleato contro il colesterolo e la glicemia, riducendo notevolmente i rischi di diabete. Senza contare il fatto che grazie alla loro funzione diuretica, garantiscono l’eliminazione dei sali in eccesso.

Ma non è tutto: alcuni recenti studi hanno evidenziato l’importanza dei ceci nel campo dell’alimentazione antitumorale. Inoltre, migliorano la circolazione contrastando l’insorgenza di malattie cardiovascolari, rafforzano le ossa e visto il basso contenuto calorico, aiutano a prevenire l’obesità. Insomma, non si può chiedere di meglio!

Ecco una tabella contenente i valori nutrizionali, facendo riferimento a 100 grammi di ceci:

  • Acqua 63,60 gr
  • Carboidrati 18,9 gr
  • Zuccheri 1,3 gr
  • Proteine 7 gr
  • Grassi 2,4 gr
  • Colesterolo 0 g
  • Fibra totale 5,8 g
  • Sodio 5 mg
  • Potassio 302 mg
  • Ferro 2,2 mg
  • Calcio 58 mg
  • Fosforo 148 mg
  • Magnesio 37 mg
  • Zinco 1,7 mg
  • Rame 0,3 mg
  • Selenio 1 µg
  • Vitamina B1 0,2 mg
  • Vitamina B2 0,04 mg
  • Vitamina B3 0,9 mg
  • Vitamina A 4 µg
  • Vitamina C tracce
(Visited 3 times, 1 visits today)

linda

Commenta