Finocchi al forno con besciamella

In questo periodo su tutti i banchi di frutta e verdura tra broccoli, cavolfiori, carote, crauti, zucche si nota un abbondanza di finocchi, verdura versatile che si presta a molte preparazioni, ecco il modo usato da me alcune sere fa.

Finocchi al forno con besciamella Ingredienti:

Ingredienti:

5 finocchi medi, parmigiano 100 gr, pancetta piacentina tagliata sottile 150 grammi,

Per la besciamella:

Latte 500 ml (senza lattosio), burro 50 grammi (senza lattosio),farina 50 gr , sale e pepe q.b (non uso noce moscata)

Procedimento:

Come prima operazione ho pulito i finocchi togliendo la parte alta e l’esterno, quindi lavati accuratamente e poi tagliati a metà, ed ogni metà a sua volta in 3 parti, rilavati nuovamente e quindi cotti in abbondante acqua salata per circa 10-15, all’uscita devono rimanere ancora croccantini (quindi il tempo dipende dalla grossezza degli spicchi)

Mentre i finocchi cuocevano ho preparato la besciamella, ho preso una teglia antiaderente ho messo il burro e fatto sciogliere quasi completamente, a questo punto ho aggiunto la farina e fatta incorporare nel burro, ho quindi aggiunto il latte (versato a filo per evitare la formazione di sgradevoli grumi), salata e pepata e fatta cuocere fino a che non si è addensata.

Nel frattempo i finocchi si sono cotti, li ho scolati con uno scolapasta in modo da togliere l’acqua.

A questo punto ho preso una pirofila in pirex e dopo averla bagnata con acqua ho messo sul fondo un piccolo strato di besciamella che ho quindi ricoperto con uno strato di finocchi, un altro po’ di besciamella, quindi la pancetta in un unico strato, sopra la pancetta un bel po’ di parmigiano, quindi i finocchi rimasti e per finire besciamella, livellare il tutto e sopra una bella nevicata di parmigiano.

Ho quindi messo i finocchi in forno preriscaldato a 180 gradi ventilato per circa 25 minuti.

In questo modo i finocchi hanno terminato la cottura permettendo di ottenere una superficie croccante e gustosa. (attenzione a non bruciare la superficie).

Far raffreddare una decina di minuti e servire.

Il risultato è stato ottimo, ho già altre idee per la prossima volta.

piattifacili.com

Commenta