Cotolette vegane di patate con pomodoro e basilico

L’alimentazione vegana si basa sull’esclusione di tutti gli alimenti di origine animale. Molti penseranno che questa scelta implichi una drastica riduzione nella scelta del cibo ma in realtà esistono numerose pietanze che si possono realizzare utilizzando un pizzico di creatività.

Prendiamo ad esempio le cotolette: le più comuni sono quelle di pollo ma ciò non significa che non si possano riprodurre in versione veg, creando un perfetto accostamento tra verdure, ortaggi e grano. La ricetta che vi proponiamo oggi è quella delle cotolette vegane di patate con pomodori e basilico: un piatto perfetto non solo per chi ha scelto di eliminare tutto ciò che deriva dagli animali ma anche per chi ama sperimentare nuovi piatti o cerca delle idee per una cena light.

Scopriamola insieme!

Ingredienti (per 4 persone) 

  • 2 patate
  • 6 pomodorini
  • 4 foglie di basilico 
  • Pangrattato q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b 

Procedimento

Lavate le patate, privatele della buccia e tagliatele a fette (devono avere uno spessore di circa 2 cm). Immergetele in una ciotola con acqua fredda per qualche minuto, in modo tale che possano rilasciare l’amido in eccesso. 

Nel frattempo, lavate i pomodori e le foglie di basilico ed inseriteli all’interno di un mixer aggiungendo un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale e un po’ d’acqua (giusto un filo). Azionate il frullatore per uno-due minuti: in questo modo, avrete creato una cremina super gustosa che andrete ad aggiungere nel momento in cui andrete a cuocere le vostre cotolette vegane. 

Adesso, scolate le patate ed adagiatele sul pangrattato, il quale dovrà ricoprirle interamente. Conditele con sale, pepe (o altre eventuali spezie di vostro gradimento). 

Per una cottura più salutare, vista la presenza delle patate, abbiamo optato per la cottura in forno. Pertanto, prendete una teglia contenente la carta da forno e versateci un filo d’olio su tutta la superficie. Adagiate le vostre cotolette nella teglia e poneteci sopra la crema di pomodori e basilico.

Infornate a 180 gradi per 30-40 minuti (calcolate che le patate necessitano del tempo per potersi cuocere alla perfezione). Dopo una mezz’oretta, fate la prova dello stecchino e una volta terminato il tempo richiesto, spegnete il forno, servite et voilà! Le vostre cotolette vegane di patate, pomodori e basilico sono pronte per essere gustate.

Patate, pomodori e basilico: proprietà e valori nutrizionali

Una volta scoperta la ricetta delle cotolette vegane, vi parliamo nello specifico delle patate, dei pomodori e del basilico, i quali risultano essere tre ingredienti ricchi di proprietà e che portano una serie di benefici alla nostra salute.

Patate

Le patate appartengono alla famiglia dei Solanum Tubesorum e si presenta per l’appunto sotto forma di tubero. Esse sono ricche di potassio e vitamina C: per tale motivo contrastano l’ipertensione e l’insorgimento dei radicali liberi, ossia delle molecole che si tramutano in sostanze tossiche per l’organismo.

Il fatto che siano una vera e propria barriera, ci aiutano a rafforzare il nostro sistema immunitario. Le patate inoltre, hanno una serie di proprietà antinfiammatorie, allontanando virus e batteri, riducendo dunque il rischio di possibili infezioni. E proprio per questo motivo, risultano essere anche un metodo naturale contro coliti, emorroidi, gastriti.

Trattandosi di un alimento ricco di carboidrati complessi, esse sono ideali per i diabetici per il fatto che gli zuccheri vengono assorbiti in maniera graduale, senza creare instabilità dal punto di vista glicemico. E non è tutto: le patate vengono consigliate anche a chi sta seguendo un regime alimentare ipocalorico. Chiaramente gran parte del lavoro sta nella cottura: prediligete le patate lesse o al forno, evitando le fritture. Senza contare il fatto che riescono a controllare la fame, dandoci un vero e proprio senso di sazietà.

Valori nutrizionali

  • Acqua 78,50 g
  • Carboidrati 17,90 g
  • Zuccheri 0,4 g
  • Proteine 2,1 g
  • Grassi 1 g
  • Colesterolo 0 g
  • Fibra totale 1,6 g
  • Sodio 7 mg
  • Potassio 570 mg
  • Ferro 0,6 mg
  • Calcio 10 mg
  • Fosforo 54 mg
  • Magnesio 28 mg
  • Zinco 1,24 mg
  • Rame 0,19 mg
  • Selenio tracce
  • Vitamina B1 0,1 mg
  • Vitamina B2 0,04 mg
  • Vitamina B3 2,5 mg
  • Vitamina A 3 µg
  • Vitamina C 15 mg

Pomodori

I pomodori sono uno dei simboli per eccellenza della dieta mediterranea e sono il secondo ortaggio più coltivato nel mondo (al primo posto ci sono le patate). Se ne trovano di tante tipologie, sia in termini di colori che di sapori e forme.

Costituiti in gran parte da acqua, i pomodori hanno un bassissimo apporto calorico (pensate soltanto 18 calorie su 100 grammi). Le proprietà in essi contenuti sono tantissimi. Ecco alcuni esempi:

  • Hanno una funzione antiossidante
  • Prevengono l’insorgenza dei radicali liberi
  • Aiutano la digestione
  • Possiedono effetti diuretici
  • Abbassano i livelli di pressione arteriosa
  • Prevengono l’invecchiamento
  • Rafforzano le ossa e i muscoli
  • Proteggono la vista
  • Aiutano a prevenire i tumori

Valori nutrizionali

Facendo riferimento ad un quantitativo di 100 grammi, i pomodori contengono:

  • Acqua 94,2 g (circa)
  • Carboidrati 2,8 g (circa)
  • Zuccheri 2,8 g (circa)
  • Proteine 1,2 g (circa)
  • Grassi 0,2 g (circa)
  • Colesterolo 0 g
  • Fibra totale 1 g (circa)
  • Sodio 3 mg (circa)
  • Potassio 290 mg (circa)
  • Ferro 0,4 mg (circa)
  • Calcio 11 mg (circa)
  • Fosforo 26 mg (circa)
  • Vitamina B1 0,03 mg (circa)
  • Vitamina B2 0,03 mg (circa)
  • Vitamina B3 0,7 mg (circa
  • Vitamina A 42 µg (circa)
  • Vitamina C 21 mg (circa)

La dicitura “circa” è dovuta al fatto che i valori potrebbero variare a seconda della tipologia di pomodori. Come vi abbiamo accennato poco fa, in natura esistono tantissime varianti di quest’ortaggio. Pertanto, le quantità inserite si considerano del tutto approssimative.

Basilico

Dal profumo inconfondibile, il basilico è quasi onnipresente sulle tavole italiane. A prescindere dalle varie leggende legate alle sue proprietà terapeutiche, questa pianta è ricca di vitamine (in particolar modo vitamina C e vitamina K), sali minerali e magnesio.

Grazie a queste componenti, il basilico funge da ottimo antinfiammatorio ed antibatterico, scacciando via possibili virus ed infezioni. Allo stesso tempo, l’alto contenuto di fibre, lo rendono un perfetto alleato contro le malattie cardiovascolari e regola i livelli della pressione. E’ un alimento che non può affatto mancare e regala alle nostre pietanze quel tocco di sapore in più (basti pensare alla pizza o alla pasta col sugo).

Valori nutrizionali

Il basilico, su un quantitativo di 100 grammi possiede soltanto 23 calorie ed ha:

  • Proteine 3,15 g
  • Carboidrati 2,65 g
  • Zuccheri 0,3 g
  • Grassi 0,64 g
  • Fibra alimentare 1,6 g
  • Sodio 4 mg

linda

Commenta