Porri ricette: proprietà ed utilizzo

Essi presentano, ad una delle estremità, foglie verdi e, all’estremità opposta, una parte bianca dritta e soda che risulta essere quella prevalentemente consumata in ambito culinario.

Il colore decisamente bianco di questa parte del porro ci aiuta a capire che è tenero ed il suo sapore delicato; al contrario, un colore tendente al giallastro indica che l’alimento non è dei più freschi.

Il porro ha un sapore meno intenso se confrontato con aglio e cipolla; spesso viene definito cipolla gentile, risulta estremamente digeribile ed è caratterizzato da un basso apporto calorico, 61 calorie per 100 gr. di prodotto.

Sali minerali, calcio, ferro, fosforo, potassio, e vitamine A, B, C ed E, sono le sostanze di cui questo alimento risulta ricco, palesando una buona capacità di stimolare attività di reni ed intestino e del  sistema immunitario,  è indicato per chi ha i valori di colesterolo elevato.

Il porro è un ortaggio versatile, in grado di adattarsi ad una vasta tipologia di preparazioni culinarie; lo si trova, infatti, impiegato come semplice contorno, ma anche come portata principale se cotto al forno – magari assieme a della besciamella – o utilizzato per creare minestre, delicate vellutate o gustose frittate.

Possiamo concludere adottando, anche per quanto riguarda i porri, una massima di Ippocrate che  dice “Fa che il cibo sia la tua medicina e che la tua medicina sia il tuo cibo”.

LASAGNA CON PORRI

(Visited 2 times, 1 visits today)

La cucina di Mara

Commenta