Cibi ricchi di vitamine gruppo B

La vitamina b e tra le più importanti per il benessere dell’organismo, cosi come tutte le vitamine che appartengono a questo gruppo.

La vitamina b fa bene anche al fegato e al sistema nervoso, oltre che agli occhi, capelli e alla cute.

Ci sono molte caratteristiche generali dei cibi che contengono questa vitamina, che possono essere riconosciute facilmente.

La vitamina b svolge un’azione regolatrice dell’organismo ed è in grado di tenere nella norma i livelli di colesterolo nel sangue.

Inoltre stimolano il metabolismo e combattono la pressione alta; tutti i cibi che contengono questa vitamina, migliorano la digestione.

Oltre a questo, fanno bene alla pelle e alle unghie, rafforzandoli entrambi, oltre che rafforzare i muscoli.

La vitamina B12 in particolare regola la quantità di omocisteina, che può aiutare nella prevenzione di malattie gravi come ad esempio l’Alzheimer.

Tutte le vitamine del gruppo b trasformano gli zuccheri in energia per l’organismo e aiutano l’azione delle proteine.

Il metabolismo migliora e i grassi si bruciano più facilmente; questa vitamina la si trova nella carne, in particolare quella di maiale.

Anche nel pesce, nel prosciutto, nelle uova e nel latte; ancora, la troviamo nei vegetali come i cereali, le noci, i fagioli, gli asparagi.

La troviamo anche in frutta e verdura: cicoria, rucola, bietole e spinaci; ancora nello yogurt, latte, uova, carne di tacchino e manzo.

Salmone e tonno sono altre fonti utili della vitamina b; lenticchie, ceci, riso integrale e anche pasta e pane.

Per la frutta, le banane e le bacche sono ricche di vitamina B5; ovviamente le quantità da assumere di vitamina B, variano a seconda della persona.

Anche in base al peso e allo stato di salute generale, possono variare le quantità di vitamina b consigliate.

Tra tutte le vitamine di questo gruppo, forse la più importante è la B12, che dovrebbe essere assunta per una quantità di almeno 2 microgrammi ogni giorno.

Carne e riso per assumere la vitamina B

Tra gli altri alimenti che contengono questa vitamina troviamo il lievito di birra, la pancetta, gli hamburger di soia, il riso e i cereali.

Anche le germe di grano, la menta, cucurma, peperoncino, alloro e salvia; troviamo la vitamina b anche nella carne di anatra, ostriche e sgombro.

L’azione che svolge questa vitamina, permette di dare energia all’intero organismo; in particolare la vitamina B12 controlla l’assimilazione del ferro.

Se la vitamina b è carente, si possono verificare problemi di anemia; una patologia che può colpire in misura maggiore i vegani.

Nella dieta quotidiana, bisogna dedicarsi all’assunzione di carne bianca e pesce, ma anche tuorlo dell’uovo.

Senza eccessi, si possono assumere anche i formaggi stagionati che contengono questa vitamina.

Parliamo del parmigiano ad esempio, che ha un periodo di stagionatura lungo e contiene la vitamina B12.

Anche il pecorino, il provolone che si possono usare come condimento per i primi piatti della cucina mediterranea; il parmigiano può essere aggiunto anche nella crema di ceci

La vitamina b è presente anche nella carne di soia o latte di soia; questi alimenti si possono consumare giornalmente.

Ci sono altri alimenti come i cereali che ci danno un buon apporto di vitamina b; le percentuali possono cambiare a seconda delle tipologie di cereali.

È sufficiente leggere le etichette, per rendersi conto delle quantità di vitamina b che adremo ad assumere.

Abbiamo poi le uova di gallina che possono fornire una discreta quantità di vitamina b; ma anche le uova di oca.

Per un periodo si può anche pensare di adottare una dieta a base di uova, latte e vegetali, per assicurarsi una buona quantità di vitamina b.

Oltre al latte troviamo poi la mozzarella e lo yogurt; in particolare i latticini non stagionati aiutano a compensare le carenze di vitamina b.

un altro cibo che pochi conoscono è l’alga spirulina e le alghe di mare, che contengono molta vitamina b.

Alga spirulina e vitamina B

L’alga spirulina, viene spesso assunta come integratore della vitamina b; qui troviamo anche i sali minerali, i grassi, il magnesio, il fosforo, le proteine e sodio.

Partendo da una quantità di un microgrammo al giorno, individuiamo il fabbisogno giornaliero di vitamina b.

Per gli adolescenti la quantità può essere anche minore, mentre mentre per le donne in gravidanza, maggiore e fino a un microgrammo e mezzo.

Gli integratori di questa vitamina sono molto utili nei soggetti anziani, perchè tendenzialmente non assimilano in modo sufficiente la vitamina b.

per quanto riguarda le uova, come dicevamo contengono molta vitamina b; in particolare c’è un metodo di cottura, che aiuta ad assimilarne al meglio le proprietà.

Potete cuocere l’uovo nell’acqua fredda e quando inizia a bollire, lasciarso riposare per qualche minuto.

Con questo metodo l’uovo non si cuoce del tutto e conserva al meglio le sue proprietà nutritive.

Per quanto riguarda i legumi, i piselli sono molto ricchi di vitamina B9, che aiuta le cellule a rinnovarsi.

L’azione benefica per tutto l’organismo è molto importante e quindi è consigliabile assumerli almeno due volte alla settimana.

L’importanza di tutte le vitamine che fanno parte del gruppo b, si vede nella sua azione benefica a favore del metabolismo.

Come abbiamo visto infatti è in grado di aiutare a processare i grassi e le proteine nella maniera corretta.

Non dimenticate quindi di assumere le giuste quantità di legumi, cereali integrali, vegetali e frutta secca.

Largo spazio alle verdure a foglia verde

In questo modo assumerete la vitamina B1 e B2, che contrasta il senso di stanchezza e da energia all’organismo.

È importante assumere le giuste quantità di quei cibi che contengono la vitamina b, anche per prevenire i dolori e i fastidi muscolari.

Contribuisce anche alle funzioni intestinali, integrando la flora batterica e la regolare attività intestinale.

I cibi che contengono la vitamina b aiutano anche a contrastare la fame da stress; questa vitamina va associata all’assunzione di ferro e zinco.

A tavola quindi non devono mai mancare le verdure, le uova e il pesce, che sono tra i cibi più importanti da prendere in considerazione.

Rimane l’importante della frutta secca, che fa bene anche al sistema cardiocircolatorio e ha un’azione antiossidante.

(Visited 12 times, 1 visits today)

Luca

Commenta