Ciambella romagnola con yogurt

L’Emilia Romagna è una regione super ricca di specialità gastronomiche.

Oltre alla pasta, alle piadine e ai salumi, qui si ha la possibilità di assaggiare una vasta gamma di dolci tipici della tradizione, come ad esempio la ciambella romagnola.

Quest’ultima si prepara tutto l’anno ma in particolar modo nel periodo delle feste natalizie, o durante una grande occasione in compagnia degli amici, dei parenti e delle persone più care. In termini dialettali, la ciambella romagnola è nota come brazadela e ciò che la rende unica rispetto a quelle comuni è l’assenza del buco centrale.

Pertanto, si tratta di un dolce che esteticamente sembra più un plumcake da tagliare a fette o al massimo un grande panino dalla forma ovale/circolare.

Inoltre, è possibile notare delle sostanziali differenze anche dal punto di vista della consistenza. Infatti, a differenza di quelle comuni, la ciambella romagnola si rivela un po’ più friabile, quasi come se fosse un soffice biscotto.

Nel caso in cui la si volesse rendere un po’ più soffice, è possibile aggiungere nella ricetta lo yogurt.

Si tratta di un dolce semplice ed allo stesso tempo genuino che non richiede grandi procedure. Tra l’altro, si può servire sia nella versione classica (con una leggera spolverata di zucchero a velo) che in compagnia di un bicchiere di vino: basta intingerlo ed il gioco è fatto!

Ciambella romagnola calorie

In linea generale, 100 grammi di ciambella romagnola con yogurt, contengono circa 200 calorie.

Tuttavia, l’apporto energetico può subire delle modifiche a seconda del dosaggio e dell’utilizzo dei vari ingredienti. Invece, riguardo i valori nutrizionali, abbiamo:

  • Grassi 10,3 g 15,9 % (RDA)
  • Saturi 2,7 g 12,1 %
  • Monoinsaturi 5,7 g 19,7 %
  • Polinsaturi 1,3 g 8,7 %
  • Carboidrati 22,9 g 8,5 %

Ma anche:

  • Proteine 2,3 g 3,2 %
  • Fibre alimentari 0,7 g 0,2 %
  • Colesterolo 14,4 mg 48,0 %
  • Sodio 0,2 g < 0,1 %
  • Acqua 8,8 g 0,4 %

Ricetta

Come prima operazione accendere il forno a 190° per farlo riscaldare bene.
Mettere nella ciotola dell’impastatrice (o del robot) le uova con lo zucchero e il pizzico di sale, montarle fino a farle diventare chiare, unire quindi a filo l’olio e farlo amalgamare bene (tipo quasi una maionese). A questo punto unire la grattugia dell’agrume prescelto, la fecola e circa la metà della farina, farla incorporare e aggiungere lo yogurt, quindi unire pian piano il resto della farina e da ultimo il lievito. Versare il composto ottenuto (che è abbastanza morbido) su una teglia rivestita con la cartaforno, con la spatola aggiustarlo a forma di filone e spargere sulla superficie prima una manciata di zucchero in granella e quindi un’abbodante spolverata di zucchero a velo che in cottura formerà la caratteristica crosticina della ciambella. Infornare e cuocere per circa 45 minuti, quindi sformarla e trasferire la ciambella su una gratella a raffreddare bene.

2 uova
8 cucchiai di zucchero
1 pizzico di sale
15 cucchiai colmi di farina
5 cucchiai colmi di fecola
1 bustina di lievito per dolci
1/2 bicchiere di olio di semi (di mais o girasole)
1 yogurt bianco da 125ml.
grattugia di 1 limone o di 1 arancio biologici
zucchero in granella q.b.
zucchero a velo q.b.

Ricetta e foto di Florinda Ginesi

(Visited 227 times, 1 visits today)

piattifacili.com

Commenta