Zucchero bianco e zucchero di canna

Zucchero bianco e zucchero di canna

ZUCCHERO BIANCO E ZUCCHERO DI CANNA: MITI DA SFATARE

Tanti pensano che uno sia il buono e l’altro il cattivo, ma la differenza tra zucchero bianco e zucchero di canna è veramente minima.
Prima differenza è l’ORIGINE: lo zucchero bianco deriva principalmente dalla barbabietola e quello di canna dalla canna da zucchero.

La seconda differenza è il COLORE: uno è bianco e l’altro è più scuro, e da qui la terza differenza, ossia la PRODUZIONE, perché uno è più raffinato e l’altro meno.
Lo zucchero di canna, più scuro, contiene, infatti, residui di melassa, un liquido scuro che si separa dallo zucchero per centrifugazione durante le fasi produttive.

Dalla canna da zucchero si ricava anche lo zucchero di canna integrale, che a differenza del normale zucchero di canna, non subisce il processo di raffinazione; per questa ragione ha un gusto più amaro e un minor potere dolcificante. È comunque uno zucchero più costoso, che contiene più vitamine e minerali rispetto ai due precedenti, ma in quantità sempre minime e irrilevanti per il nostro organismo.

Ciò che rende simili zucchero bianco e zucchero di canna è comunque il contenuto in SACCAROSIO, la molecola di zucchero formata da glucosio e fruttosio, uguale in tutte e due le tipologie di zucchero, identici quindi dal punto di vista chimico.

Lo zucchero è veleno per il nostro organismo, perché principale causa di ingrassamento e di malattie metaboliche e non solo, di notevole rilevanza.

Eliminare lo zucchero di qualunque tipo, colore e provenienza significa fare una scelta di salute.

Dott. Francesco Garritano