Zenzero, proprietà e come usarlo

Zenzero, proprietà e come usarlo

Lo zenzero è una pianta originaria dell’estremo Oriente, si presenta in forma di rizoma (una vera e propria radice) e oggigiorno è possibile reperirlo sia fresco che in polvere o essiccato.

Questa particolare pianta è conosciuta in prevalenza per le sue proprietà curative e per la preparazione di rimedi naturali. Lo zenzero fresco, dal tipico sapore piccantino, è consigliato per favorire la digestione, prevenire il raffreddore e alleviare il mal di gola.

In questi casi gli effetti di una tisana calda a base di zenzero a scaglie e

miele sono notevoli, dato che lo stesso zenzero è considerato una “spezia calda” e quindi particolarmente utile per alleviare i sintomi influenzali durante l’autunno e l’inverno.

Utilizzato nella preparazione di tisane lo zenzero fresco aiuta anche a dimagrire e a stimolare il metabolismo, accelerando il consumo dei grassi in eccesso. Inoltre, secondo alcuni studi recenti, sembra che lo zenzero possa essere utile anche per combattere dolori artritici, il diabete e il mal di testa. Lo zenzero fresco può essere utilizzato anche in cucina e risulta particolarmente utile nell’esaltare i sapori, da provare il filetto di maiale insaporito con miele e zenzero.

Lo zenzero essiccato o in polvere ha gli stessi principi in polvere dello zenzero in radice, è impiegato come spezia in cucina in preparazioni dolci, liquori, bevande ma anche per insaporire le confetture.

Una delle preparazioni più conosciute è il cosiddetto pan di zenzero o gingerbread. Si tratta di un impasto dolce a base di  spezie come zenzero, cannella, chiodi di garofano, noce moscata con cui vengono preparati biscotti tipici del periodo natalizio in particolare in Inghilterra, Stati Uniti e Nord Europa.

Viste le numerose proprietà presenti nella radice di zenzero, questa è utilizzata anche nella preparazione di oli essenziali utili in caso di dolori, distorsioni o contusioni.

CREMA DI PERE ALLO ZENZERO

RISOTTO AL LIMONE E ZENZERO