Zafferano pasta e risotto

Zafferano pasta e risotto

PASTA CACIO & PEPE E ZAFFERANO

Preparazione
Mettiamo sul fuoco una pentola di acqua salata e lessiamo gli spaghetti. Intanto che la pasta cuoce, in una tazza, stemperiamo la bustina di zafferano con mezzo mestolino di acqua di cottura. Prendiamo ora una padella con i bordi alti, la sporchiamo con una piccola noce di burro e quando la pasta sara’ pronta la scoliamo in padella, aggiungiamo il pecorino e cominciamo a mescolare velocemente x amalgamarlo. Uniamo lo zafferano stemperato con acqua di cottura e formiamo la classica crema della cacio & pepe ma stavolta gialla continuando a mescolare velocemente. Una bella grattata di pepe, impiattiamo.

Ingredienti per 2 persone
180 g di spaghetti scanalati Voiello
60 g di pecorino
1 noce di burro
1 bustina di zafferano
Pepe nero
Acqua di cottura
Sale grosso

“Risotto allo zafferano e salame

» Ingredienti :
Riso: 350 g del tipo Arborio, Zafferano: 4 bustine singole, Burro: 40 g, Salame150 gr.di salame tagliato a fette sottili, Cipolla: 1 media, Vino bianco: 1 bicchiere, Brodo vegetale: 1/2 litro ristretto, Formaggio Grana: 100 g grattugiato, Sale: q.b., Olio di mais: 3 cucchiai,
» Preparazione :
Fate soffriggere la Cipolla tritata fine in una pentola con l’olio facendola colorire leggermente; aggiungete il salame tagliato a striscie con le forbici e continuate la cottura.
Aggiungete il riso e fate tostare qualche istante, bagnate con il vino bianco e fatelo evaporare, continuate la cottura aggiungendo poco per volta il brodo.
A cottura quasi ultimata aggiungete lo zafferano, mentecate con il burro ed il formaggio grana grattugiato.
Servite subito.

RISOTTO ALLO ZAFFERANO CON CAPESANTE SALTATE AL PEPE PROFUMATO ALL’ARANCIA


Preparazione
Facciamo un bel brodo misto di pesce e vegetale, quindi in una pentola di acqua mettiamo carota, sedano, cipolla, mezza mela rossa e qualche scarto di pesce (io me lo sono fatto dare dal pescivendolo). Portiamo a bollore e ricordiamoci di filtrarlo prima di usarlo. Ora, dopo aver spremuto le due arance, possiamo fare il risotto. Oggi useremo una tecnica nuova per farlo: padella di acciaio con i bordi alti, buttiamo il riso, cosi a secco e facciamo tostare per un paio di minuti. Quando con un cucchiaio di legno lo gireremo e lo sentiremo ‘cantare’, siamo pronti per sfumare. Quindi prendiamo il succo di arancia e lo versiamo nel riso che facendo reazione farà fuoriuscire tutto il suo amido. Continuiamo a bagnare con il brodo e portiamoci verso la cottura. A qualche minuto dalla stessa prendiamo un padellino, una noce di burro, e mettiamo a saltare le capesante. Regoliamo di pepe. Tagliamo a pezzetti tranne quelle da decorazione e aggiungiamo nel risotto. Mettiamo anche lo zafferano, amalgamiamo poi leviamo dal fuoco e mantechiamo con una grossa noce di burro. Diamo un ultima mescolata, impiattiamo con una capasanta di decoro, una grattata di zeste di arancia.

Ingredienti per 2 persone
160 g di riso carnaroli
4+2 capesante
2 arance il succo e lo zeste
1/2 lt di brodo vegetale/pesce
Zafferano
Burro

 

Farro con porri e zafferano

Risotto zucchine e zafferano