Wurstel, cosa è meglio sapere

Wurstel, cosa è meglio sapere

Il wurstel è un insaccato preparato con carni tritate di bovino e suino, tipico dell’Alto Adige, della Germania e dell’Austria. In commercio si trovano anche wurstel di carne di pollo e di tacchino.

Tipici piatti che prevedono l’utilizzo di questi insaccati sono gli hot dog, i corn dog e il currywurst che vengono venduti in chioschi o carretti ai lati delle strade, in particolare negli Stati Uniti. Non tutti però sanno che i wurstel sono preparati con carne separata meccanicamente (CSM).

La carne o meglio i miscugli di carne derivanti da bistecche o costolette, infatti, sono sottoposti a macinazione insieme a grassi di maiale, sale, aromi, additivi e una parte di acqua per insaporire e addensare il tutto.

La purea di carne trita è poi inserita in un budello di circa 13 cm.

I wurstel vengono poi passati sotto una pioggia di fumo liquido per insaporirli e poi in un forno.

Non appena sfornati i wurstel vengono spruzzati con acqua gelata e salata, in modo da raffreddarli prima del confezionamento.

Dopo di che il budello il budello viene tolto e i wurstel possono essere confezionati in lattine metalliche con un liquido di governo oppure sottovuoto. Per quanto riguarda i wurstel di pollo e di tacchino anche questi sono preparati con carne separata meccanicamente ma non sono altro che un sottoprodotto derivante dalle carcasse, trasferite in presse e poi spremute.

Il prodotto così ottenuto è setacciata per eliminare eventuali residui di ossa. Successivamente la purea di carne è trattata con additivi per poi essere insaporita con acqua aromatizzata, spezie e aromi.

Alcuni wurstel però sono prodotti con una percentuale di vera carne e una percentuale di CSM.

PASTA CON WURSTEL E PANNA