WOK IN CUCINA: come utilizzarlo al meglio

WOK IN CUCINA: come utilizzarlo al meglio

Wok per cibi al vapore

Anche se ha un nome esotico, il wok è il tradizionale utensile cinese per la cottura , dotato di due manici, può essere in ghisa, in alluminio ricoperto di materiale antiaderente  o più spesso in acciaio (il più efficace per la cottura) , possiede però  una dote speciale:

cuoce i cibi in pochi minuti facendoli saltare in poco olio e a una temperatura particolarmente alta.

Per utilizzarlo al meglio è necessario aiutarsi con una schiumarola e con una particolare spatola concava (charn) che serve per mescolare i cibi.

Wok istruzioni uso

Sul wok non si usa coperchio.

Prima di cuocervi qualcosa, è bene che l’interno del wok si ricopra di una patina di unto: è questo che dà al cibo un inconfondibile sapore orientale.

Per questo motivo il wok va utilizzato qualche volta “a vuoto” prima di inaugurarlo definitivamente (un po’ come per la caffettiera).

Attenzione: l’interno va sempre lasciato unto, niente detersivi o pagliette di ferro.

Wok per friggere

L’ impegno principale del wok è quello di cucinare fritti veloci e leggeri, per esempio un tempura di gamberi e verdure, che si prepara riempiendo il wok per un terzo di olio e facendo friggere le code dei crostacei, peperoni a pezzi e zucchine a rondelle, tutti intinti in una pastella all’uovo.

Oppure potete cuocere piccoli pezzi di manzo a cui si aggiunge salsa piccante, qualche cucchiaio d’olio e un paio di maizena.  Il wok è l’ideale anche per il maiale, il pesce o il pollo tagliato a pezzi e cotto con qualche spezia e salsa di soia.

SPAGHETTI ALLA PIASTRA CON VERDURE