Veneto, ricette di Natale

Veneto, ricette di Natale

Ricette venete della tradizione natalizia

Ogni regione ha le proprie ricette tipiche legate alla tradizioni. I piatti tipici che vengono preparati in occasione delle feste di Natale variano non solo di regione in regione, ma anche di città in città

In Veneto il tradizionale pranzo di Natale si apre con un antipasto sfizioso a base di salumi vari.

Tra i primi piatti veneti da servire durante le feste si trovano: brodo di cappone, risotto al radicchio e gnocchi al sugo d’anatra. Per i secondi piatti un abbinamento classico e consolidato è quello a base di polenta e baccalà, spesso preparati anche con crostini di polenta con crema di baccalà, ideali per il pranzo di Natale.

Un’altra ricetta tipica del Veneto è il baccalà mantecato alla veneziana. 

Come secondo a base di carne, invece, si serve il lesso di manzo al cren accompagnato da un contorno di purè di patate. La salsa al cren o rafano, infatti, è utilizzata per accompagnare bollito, pesce, carne alla griglia o roastbeaf.

 I dolci concludono il tradizionale pranzo di Natale e tra questi troviamo: il pandoro di Verona, la mostarda con mascarpone e il mandorlato di Cologna Veneta.

Il pandoro è il dolce natalizio per antonomasia ma, nonostante sia tipico della città di Verona, le sue origini risalgono alla Corte degli Asburgo, dove veniva preparato il “pane di Vienna”.

Secondo un’altra tradizione, invece, il pandoro deriva dal “pan de oro”, un dolce che veniva preparato e servito nelle case dei ricchi veneziani. La sua nascita è comunque collocata attorno al 1800.

Oltre al pandoro tra i dolci si trova anche la mostarda con mascarpone.

La mostarda veneta a base di polpa di mela cotogna o di pera, infatti, tradizionalmente viene servita con il mascarpone, con il pandoro ma anche con la carne.

Il mandorlato tipico di Cologna Veneta è preparato con miele, zucchero, albume d’uovo e mandorle.