Torta alle pesche in padella

Torta alle pesche in padella

Avete mai provato a fare una torta in padella? Con l’arrivo delle alte temperature, può essere la soluzione ideale per evitare di accendere il forno senza rinunciare ai dolci. La torta alle pesche in padella è buona tanto quanto quella al forno, e se non specificherete il metodo di cottura utilizzato, nessuno se ne accorgerà. Un dolce ricco di gusto ma povero di calorie, perfetto per la prima colazione ma anche a merenda. Oltre alla ricetta con le pesche, potete sperimentare anche la torta con le mele o con le albicocche. Vedrete, il risultato finale vi lascerà a bocca aperta!

Attenzione ad alcuni accorgimenti: usate una padella dai bordi alti e per coprire non utilizzate un coperchio bensì un’altra pentola dello stesso diametro, in modo tale che la torta, gonfiandosi, non vada ad attaccarsi al coperchio ma abbia tutto lo spazio per espandersi.

Preparazione

Sbattete le uova con lo zucchero servendovi di uno sbattitore elettrico. Quando saranno ben montate e spumose, aggiungete lo yogurt, l’olio di semi e continuate a lavorare il composto. In una ciotola a parte setacciate la farina insieme al lievito e uniteli all’impasto, poco alla volta. Mescolate bene con una spatola. Tagliate a pezzetti la pesca e aggiungeteli all’impasto. Mescolate ancora per amalgamare bene il tutto.

Imburrante una padella in ceramica o antiaderenete, scaldatela a fuoco dolce e poi versate l’impasto. Livellate con una spatola in modo da distribuirlo in maniera uniforme. Cuocete coperto a fiamma bassa per 40 minuti, controllando la cottura di tanto in tanto ma attenzione a non compromettere la lievitazione. Trascorsi i 40 minuti, girate la torta e fatela cuocete per altro 10 minuti. Una volta cotta, fatela raffreddare completamente e poi spolverizzatela con lo zucchero a velo.

Ingredienti

375 g di farina 00

250 g di yigurt alla pesca o magro o greco (bianco o alla pesca)

120 g di zucchero semolato

60 ml di olio di semi

16 g di lievito in polvere per dolci

3 uova

1 pesca