Takoyaki, polpette di polpo

Takoyaki, polpette di polpo

Il Takoyaki è uno dei piatti simbolo della cucina tradizionale giapponese e in particolare della città di Osaka. Tra i piatti giapponesi più conosciuti troviamo la tempura e il sushi.

Si acquistano direttamente nelle bancarelle durante le fiere o i festival e vengono servite direttamente in pratiche barchette di carta o di bambù.

Si tratta, infatti, di polpette di polpo e appartengono alla categoria del cibo da strada e il nome takoyaki significa polpo arrosto.

Generalmente la polpette takoyaki si servono con l’aggiunta di salse come la tonkatzu e la maionese giapponese oppure si servono con fiocchi di alga o con briciole di pastella avanzate direttamente dalla frittura.

La preparazione di queste polpette di polpo è molto semplice ma per la cottura è indispensabile l’apposita piastra.

Come preparare le polpette di polpo

Per preparare le polpette di polpo giapponesi iniziare dalla preparazione della pastella. Mescolare 250 ml di acqua calda con mezza bustina di dashi. In una ciotola capiente porre la farina e un uovo, aggiungere man mano il brodo dashi mescolando bene in modo da evitare la formazione di grumi. Intanto spennellare con l’olio di semi, scaldare e riempire con la pastella. Inserire direttamente nell’impasto i pezzettini di polpo e lo zenzero rosso. Quando le polpette saranno quasi cotte girarle e terminare la cottura anche dall’altro lato. Quando le polpette di polpo saranno cotte anche dall’altro lato estrarle dallo stampo e disporle su un piatto. Insaporire bene le polpette con le salse, con qualche goccio di maionese giapponese e spolverare con le scaglie di tonno essiccato e di alga tritata.

Buon appetito!

Ingredienti per preparare le polpette di polpo

150 grammi di farina 00

250 ml di brodo dashi o acqua

un uovo

100 grammi di polpo pulito e bollito

due cucchiai di zenzero rosso (beni shoga) tritato

un pizzico di sale

un cucchiaino di zucchero

olio di semi q.b.

 

maionese giapponese

alghe tritate (aonori)

tonno essiccato (bonito)