Strudel ricette con frutta

Strudel ricette con frutta

Quando pensiamo allo Strudel ci viene automatico immaginare gli splendidi paesaggi del Trentino e dell’Austria,luoghi di origine di questo gustosissimo dolce. Le sue origini in realtà’ sono antichissime e risalgono addirittura al tempo degli Assiri;tracce di dolci simili le ritroviamo anche nell’antica Grecia. La realtà’ dei fatti e’ che le sue origini derivano da luoghi differenti,ciò’ che è certo pero’e’ che la ricetta giunta fino ai nostri giorni e’ stata accuratamente perfezionata dagli Austriaci. In Italia e’ considerato dolce tipico delle regioni del Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto. Lo strudel e’ senz’altro una delizia per gli occhi e per il palato ed accanto alle preparazioni più tradizionali,oggi troviamo moltissime rivisitazioni di questo buonissimo dolce, siete pronti per scoprirle insieme a me?

Strudel di mele

Iniziamo con un grande classico:lo strudel di mele. Per la perfetta riuscita dell’impasto,due sono i fattori da tenere a mente: deve essere elastico e senza grumi. Prepariamolo insieme: in una terrina abbastanza capiente uniamo 250 gr di farina, 1 uovo, un pizzico di sale e due cucchiai d’olio. Dopo aver amalgamato per bene gli ingredienti uniamo, a filo, un decilitro circa di acqua tiepida. Se durante la preparazione l’impasto dovesse risultare poco compatto,possiamo aggiungere alcune gocce d’acqua ed un po’ di farina. E’ importantissimo cercare di non far diventare l’impasto colloso,previa la riuscita perfetta della ricetta. Diamo al nostro panetto una forma sferica, spennelliamolo con due cucchiai d’olio e lasciamolo riposare per mezz’ora circa dopo averlo preventivamente coperto con un canovaccio o della pellicola da cucina.

Nel frattempo grattugiamo la scorza di due limoni non trattati, spremiamone il succo ed uniamo questi due ingredienti. Dividiamo in quattro parti un chilo e mezzo di mele,possibilmente di una qualità’ acidula. eliminiamo buccia e semi e tagliamole in senso verticale riducendole in piccole strisce:irroriamole immediatamente con il succo di limone.Prepariamo il forno preriscaldandolo a 200 gradi. Sbricioliamo i savoiardi e teniamoli da parte. Infariniamo il nostro piano di lavoro e con un matterello lavoriamo la nostra sfoglia. Infariniamo un canovaccio ed adagiamolo sulla sfoglia continuando a lavorarla tirandola con le mani in maniera molto delicata:il risultato finale dovrà essere un impasto quasi trasparente. In un pentolino fondiamo a fuoco lento 100gr di burro ed usiamone la meta’ per spennellare la pasta. Sgoccioliamo le mele ed adagiamole sulla sfoglia distribuendole in modo omogeneo.Aggiungiamo i savoiardi precedentemente sbriciolati. In un recipiente amalgamiamo insieme 75 gr di zucchero,1oo gr di mandorle in scaglie,un cucchiaio di cannella ed uno di zucchero a velo. distribuiamo il composto ottenute sulle mele. Aiutandoci con un canovaccio arrotoliamo lo strudel:nel compiere questa operazione facciamo attenzione che gli orli del dolce siano piegati verso l’interno. Adagiamo il dolce su una teglia precedentemente rivestita di carta da forno e spennelliamolo con il burro fuso rimanente. Lasciamo cuocere per 45 minuti circa. Serviamo cospargendo lo strudel di zucchero a velo.

Ingredienti per circa 12 persone

Per la pasta:

  • 2 cucchiai di olio
  • 1 presa di sale
  • 250 gr di farina
  • 1 uovo
  • olio per spennellare
  • farina per stendere l’impasto

Per il ripieno:

  • 2 limoni non trattati
  • 100 gr di mandorle in scaglie
  • 200 gr di savoiardi
  • un chilo e mezzo di mele
  • 100 gr di burro fuso
  • 75 gr di zucchero
  • 1 bustina di zucchero vanigliato
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • zucchero a velo

Sfoglie di strudel ripiene di fragole

Una variante appetitosa ed al contempo comoda poiché gia pronta da servire in mini porzioni. Con questa ricetta saremo in grado di preparare circa 12 dolcetti. Per prima cosa prepariamo la sfoglia. In un recipiente mescoliamo insieme tutti gli ingredienti: 250 gr di farina,1 uovo, un pizzico di sale e due cucchiaio di olio. Aggiungiamo gradualmente 100ml d’acqua tiepida e mescoliamo con cura: l’impasto deve risultare liscio,senza grumi e sopratutto compatto. Nel caso in cui sia troppo appiccicoso possiamo aggiungere un po’ di olio e della farina. Formiamo una palla e spennelliamola con dell’olio lasciandola riposare per trenta minuti circa avvolgendola in un canovaccio o nella pellicola trasparente.Preriscaldiamo il forno a 225 gradi. Infariniamo il nostro piano di lavoro ed aiutandoci con un matterello stendiamo la pasta:la sfoglia dovrà risultare molto sottile. Aiutandoci con un bicchiere ricaviamo dall’impasto dei dischetti di 10 cm di diametro. Adagiamo i nostri dischi su delle teglie precedentemente rivestite di carta da forno e spennelliamo con l’olio. Inforniamo per circa tre minuti o comunque fin quando le nostre sfoglie risulteranno dorate e croccanti. Teniamole da parte. 

Laviamo e scoliamo 500gr di fragole e teniamone da parte qualcuna che ci servirà da guarnizione, il resto riduciamolo in purea. Insaporiamo il nostro composto con il succo di un limone e 4 cucchiai di zucchero. Lasciamo ammorbidire in acqua fredda quattro fogli di colla di pesce per circa cinque minuti poi, ancora gocciolanti, mettiamoli in un pentolino lasciamoli sciogliere a fuoco lento unendo la purea di fragole. Appena il composto inizia ad addensare, montiamo 300 gr di panna ed uniamola alla purea mescolando attentamente fino ad ottenere un composto omogeneo. Formiamo delle tortine composte da quattro sfoglie ciascuna alternando il composto di panna fragole appena preparato. Guarniamo con uno spicchio di fragola e se lo gradiamo,con una fogliolina di menta fresca. Cospargiamo con dello zucchero a velo e serviamo.

L’idea in più:possiamo variare il ripieno delle nostre sfoglie  con della purea di pesche seguendo,per la preparazione,il procedimento su descritto, o ancora con purea di lamponi o albicocche o comunque in ogni altro modo suggerito dalla nostra fantasia.

Ingredienti per 12 persone:

Per la pasta:

  • 250 gr di farina
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 2 cucchiaio di olio
  • olio per spennellare
  • farina per stendere l’impasto

Per il ripieno:

  • 500 gr di fragole
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 1 limone
  • 4 fogli di colla di pesce
  • 300 gr di panna da montare
  • zucchero a velo

Strudel di patate

Una variante appetitosa ed originale che  stupira’ sicuramente i vostri ospiti e’ lo strudel di patate. Vediamo insieme come prepararlo. Preparare l’impasto richiede una certa cura,per una perfetta riuscita e’ bene ricordare che deve risultare lisci,senza grumi e non appiccicoso. Nel caso in cui una volta finito di impasta fosse ancora poco compatto, possiamo aggiungere un filo d’olio ed altra farina.Vediamo ora nello specifico come si prepara: in una terrina abbastanza capiente uniamo insieme 250 gr di farina, un uovo,un pizzico di sale e due cucchiai d’olio.Dopo aver amalgamato per bene gli ingredienti uniamo,a filo, un decilitro di acqua tiepida. Diamo al nostro panetto una forma sferica, spennelliamolo con due cucchiai d’olio e lasciamolo riposare per mezz’ora circa avvolgendolo in un canovaccio o in della pellicola trasparente.

Nel frattempo laviamo 250 grammi di patate, lessiamole e lasciamole raffreddare un po’.Sbucciamole ancora calde e passiamole nello schiaccia patate. preriscaldiamo il forno a 175 gradi. Con l’aiuto delle fruste elettriche sbattiamo 75 gr di burro con 40 gr di zucchero:dovremo ottenere un composto cremoso.Uniamo 2 tuorli d’uovo ed amalgamiamo fin quando non si formerà’ della schiuma. Aggiungiamo ora al nostro composto le patate schiacciate,125 gr di crème fraiche, 40 gr di uvetta passa predentemtementa lasciata macerare nel rum,30 gr di pistacchi,60 gr di mandorle macinate ed insaporiamo il tutto con la scorza macinata di un limone non trattato. In un altro recipiente,montiamo con l’aiuto delle fruste elettriche, due tuorli d’uovo fin ad ottenere un composto ben fermo: per aiutarci in questa operazione basterà’ aggiungere un po’ di sale. Incorporiamo i tuorli montati al nostro impasto di patate procedendo con delicatezza e mescolando bene con una spatola, eseguendo movimenti dal basso verso l’alto:procedendo in questo modo eviteremo che i bianchi d’uso si smontino. Inferiamo il nostro piano di lavoro e con l’aiuto di un matterello stendiamo la nostra sfoglia. successivamente adagiamo l’impasto su un canovaccio infarinato ed aiutandoci con le mani continuiamo a stendere la pasta del nostro strudel fin quando non risulterà’ quasi trasparente. In un pentolino, sciogliamo a fuoco lento 50 grammi di burro e spennelliamolo sulla nostra sfoglia. Adagiamo ora con delicatezza il nostro impasto di patate ed aiutandoci con il canovaccio iniziamo ad arrotolare il nostro strudel avendo l’accortezza di ripiegare all’interno i bordi. Poniamo il tutto in una terrina da forno precedentemente unta e spennelliamo lo strudel con 25 gr di burro fuso. Cuociamo in forno per circa 50 minuto avendo l’accortezza di versare di tanto in tanto sul nostro dolce un po di latte aromatizzato alla vaniglia,fatto precedentemente bollire. Serviamo ancora caldo cospargendo di zucchero a velo.

Ingredienti per 12 persone:

Per la pasta:

  • 250 gr di farina
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai d’olio
  • olio per spennellare
  • farina per stendere l’impasto

Per il ripieno:

  • 250 gr di patate
  • 150 gr di burro ammorbidito
  • mezzo litro di latte
  • 1 bustina di zucchero vanigliato
  • zucchero a velo
  • 40 gr di zucchero
  • 2 tuorli d’uovo
  • 2 albumi
  • 125 gr di crème fraiche
  • 60gr di mandorle macinate
  • 30 gr di pistacchi
  • la scorza grattugiata di un limone non trattato

 

Strudel di papavero

Una variante appetitosa ideale da gustare a fine pasto accompagnata da un bicchiere di Passito ed una pallina di gelato alla vaniglia: una coccola speciale per tutta la famiglia. Vediamo come prepararlo. Ricordiamoci sempre di preparare l’impasto con cura, evitando grumi e cercando di ottenere nel complesso una pasta omogenea e non appiccicosa. Tritiamo in piccoli pezzi 90gr di burro aiutandoci con un coltello ed uniamolo a mezzo chilo di farina e amalgamiamo con cura i due ingredienti. In un bicchiere sciogliamo 30 gr di lievito di birra con due cucchiai di latte caldo ed amalgamiamo il liquido alla farina aggiungendo  2 turni d’uovo,un uovo intero,50 gr di zucchero, un pizzico di sale ed un po di latte. Moduliamo il latte ed eventualmente aggiungiamo un altro pizzico di farina: l’impasto dovrà risultare corposo e non appiccicoso.Continuaimo ad impastare fin quando non si presenteranno le bolle d’aria: per un risultato ottimale della ricetta ricordiamoci sempre che il tempo dedicato all’impasto e’ fondamentale,sostanzialmente piu’impastiamo e migliore sarà’ il risultato. Lasciamo lievitare la nostra pasta in un luogo caldo dopo averla preventivamente coperta con un canovaccio.

In una pentola scaldiamo a fuoco lento 200 ml di latte, 25 gr di burro,240 gr di semi di papavero macinati,100gr di zucchero,la scorza grattugiata di un limone non trattato,un pizzico di cannella in polvere. Portiamo il composto ad ebollizione e spegniamo il gas. Aggiungiamo ora due cucchiai di miele,preferibilmente di qualità millefiori, ed amalgamiamo il tutto. Lasciamo raffreddare . Preriscaldiamo il forno a 175 gradi.Infariniamo il nostro piano di lavoro e con l’aiuto di una matterello stendiamo con cura l’impasto portandolo ad un’altezza di un centimetro circa.

Spalmiamo sulla nostra sfoglia il nostro composto di semi di papavero,arrotoliamo con cura avendo l’accortezza di piegare i lembi della pasta man mano verso l’interno, ed adagiamo su una teglia precedentemente rivestita di carta da forno. Copriamo e lasciamo lievitare per un’ora. Con l’aiuto di un frullino sbattiamo un uovo ed utilizziamolo per spennellare lo strudel.Cuociamo in forno per circa 40 minuti.

Ingredienti per circa 12 persone

Per la pasta:

  • 90 gr di burro
  • 500gr di farina
  • farina per spianare l’impasto
  • 1 turlo frullato per spennellare lo strudel
  • 30 gr di lievito di birra
  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 uovo intero
  • 50 gr di zucchero
  • un pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 2 cucchiai di miele (preferibilmente di qualità millefiori)
  • 200ml di latte
  • 25 gr di burro
  • scorza grattugiata di un limone non trattato
  • un pizzico di cannella in polvere
  • 240 gr di semi di papavero macinati
  • 100gr di zucchero
Strudel ai fichi

Una variante che sa di montagna,carica di profumi inebrianti e d’amore per le cose semplici. Vediamo insieme come prepararla. Anzitutto impastiamo 50gr di farina con 200gr di burro precedentemente tagliato a cubetti:formiamo un blocco rettangolare e lasciamolo riposare in frigorifero. Sciogliamo,aiutandoci con un frullino, 25gr di lievito di birra in un ottavo di latte tiepido.In un recipiente abbastanza capiente mescoliamo 350 gr di farina con il lievito, aggiungiamo 25 gr di burro, 2 tuorli d’uovo2 cucchiai di zucchero ed un pizzico di sale. Impastiamo fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi,ma soprattutto compatto:nel caso in cui dovesse risultare appiccicoso aggiungiamo ancora un po’ di farina. Con l’impasto appena fatto creiamo una sfera e lasciamola riposare in frigorifero. Ricordiamoci che quando andremo a preparare i due impasti appena preparati, dovranno avere la  stessa temperatura. Infariniamo ora il nostro piano di lavoro ed adagiamoci l’impasto. Incidiamolo con una croce e dopo averne piegato leggermente gli angoli, adagiamo al suo interno l’impasto di burro e farina. Lasciamo nuovamente riposare in frigo per una decina di minuti. Tiriamo fuori la pasta dal frigo,incidiamola leggermente formando una croce e ripiegando i lati verso l’interno,spianiamo con l’aiuto di un matterello e riavvolgiamo la pasta su se stessa fino a formare un panetto rettangolare. Poniamo di nuovo in frigorifero per dieci minuti. Preriscaldiamo il forno a 175 gradi. Con l’aiuto di un matterello spianiamo nuovamente la nostra pasta cercando di creare una sfoglia molto sottile e mettiamone da parte un po’ per guarnire .In un pentolino lasciamo sciogliere fuoco lento 25 gr di burro e successivamente usiamolo per spennellare la sfoglia.Con l’aiuto di una frusta manuale o di una forchetta sbattiamo un uovo intero e spennelliamo con questo i bordi del nostro dolce. Collochiamo 50 gr di amaretti al centro della sfoglia,aggiungiamo 500 gr di fichi freschi tagliati a spicchi, 1 cucchiaino di zucchero  e 75 gr di mandorle a scaglie. Rivoltiamo ora i lati del dolce sul ripieno. Sistemiamo lo strudel a rovescio su una tortiera precedentemente rivestita da carta da forno piegando gli angoli verso il basso. Spennelliamo con un uovo,sistemiamo le guarnizioni e spennelliamo anche queste. Lasciamo cuocere in forno per 45 minuti circa.

Ingredienti per 12 persone

Ingredienti per la pasta:

  • 2cucchiai di zucchero
  • 350 gr di farina
  • 225 gr di burro freddo
  • un ottavo di litro di latte tiepido
  • 2 tuorli d’uovo
  • 25 grammi di lievito di birra

Ingredienti per il ripieno:

  • 75 gr di mandorle a scaglie
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 uovo per spennellare
  • 25 gr di burro fuso
  • 500 gr di fichi freschi
  • 50 gr di amaretti

 

Strudel di ricotta con albicocche

Eccoci ad una rivisitazione particolarmente squisita del nostro dolce:lo strudel di albicocche. Ideale da servire come merenda d’estate,ottimo se gustato con gli amici a fine pasto,magari accompagnato da due palline di gelato alla frutta. Iniziamo la preparazione. Partiamo come sempre dall’impasto. Al solito,non mi stancherò mai di ripeterlo,prepariamo la nostra pasta con cura,evitando che contenga grumi e che il composto finale risulti appiccicoso:il risultato deve essere un panetto liscio e compatto. Nel caso in cui risultasse troppo appiccicoso possiamo unire ancora un po di farina ed una filo d’olio. In una ciotola molto capiente uniamo 250 gr di farina,1 uovo, un pizzico di sale e due cucchiai di olio. Impastiamo con le dovute accortezze su descritte facendo bene attenzione ad evitare che l’impasto risulti colloso. Diamo al nostro impasto la forma di una sfera,spennellandolo con l’olio e lasciandolo riposare riposare per mezz’ora circa dopo averlo ricoperto con un canovaccio umido. Nell’attesa occupiamoci del ripieno: lasciamo sgocciolare 1 chilo di ricotta e mescoliamola con 100gr di mandorle macinate,mezzo cucchiaino di cannella in polvere,5 tuorli d’uovo,100 gr di zucchero, il succo e la scorza di un limone non trattato e 175 gr di uvetta. Montiamo a neve ferma 5 albumi d’uovo,per rendere più agevole l’operazione uniamo alle chiare un pizzico di sale. Laviamo,asciughiamo e snoccioliamo le albicocche e tagliamole a strisce sottili. Preriscaldiamo il forno a 200 gradi. Spianiamo la nostra pasta su un canovaccio precedentemente infarinato aiutandoci con un matterello. Spalmiamo sulla pasta un po di burro che avremo precedentemente fuso in un pentolino a fuoco dolce. Distribuiamo in modo omogeneo le albicocche lasciando i margini del dolce liberi.

Arrotoliamo la sfoglia aiutandoci con il canovaccio ricordandoci di ripiegare man mano verso l’interno i lembi del dolce. Disponiamo lo strudel delicatamente su una teglia da forno dandogli una forma ad U e spennelliamolo con del burro fuso. Cuociamo in forno per circa 45 minuti.

Piccola variante:

Al posto dell’impasto su descritto possiamo utilizzare della pasta frolla. Vediamo insieme come prepararla. Fondamentale e’ preparare questo impasto molto velocemente,pena la sua perfetta riuscita. In un recipiente uniamo 500gr di farina,150 gr di zucchero fino o zucchero a velo, due uova, un pizzico di sale, la scorza grattugiata di un limone non trattato,350 gr di burro freddo tagliato precedentemente a cubetti.

Lavoriamo bene il composto fin quando non risulterà liscio e non appiccicoso,eventualmente possiamo unire altra farina. Formiamo una palla con la pasta,avvolgiamola nella pellicola trasparente e poniamola in frigorifero per circa due ore. Trascorso questo lasso di tempo, infariniamo il nostro piano di lavoro e con l’aiuto di un matterello spianiamo la pasta andando a formare una sfoglia sottile. Per agevolarci nel lavoro,al solito usiamo un canovaccio infarinato,poggiamoci su la nostra pasta e continuiamo a stenderla cercando di renderla il più sottile possibile. Farciamo la pasta con il ripieno seguendo la ricetta descritta più su, arrotoliamola avendo cura di rimboccare di volta in volta i bordi all’interno e prima di infornare il nostro dolce spennelliamolo con un tuorlo d’uovo che avremo precedentemente sbattuto aiutandoci con una forchetta o un frullino. Inforniamo anche in questo caso con forno a 200gradi per 45 minuti circa.

Ingredienti per 12 persone

Per la pasta:

 

  • 250 gr di farina
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai d’olio
  • olio per spennellare l’impasto
  • farina per stendere la pasta

Variante in pasta sfoglia:

  • 350 gr di burro freddo tagliato a cubetti
  • la scorza di un limone non trattato
  • 150 gr di zucchero fino o zucchero a velo
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • 1 tuorlo d’uovo per spennellare

Per il ripieno:

  • 400 gr di albicocche
  • 100 gr di mandorle macinate
  • un cucchiaino di cannella in polvere
  • 100 gr di zucchero
  • 5 uova(da separare il bianco con il tuorlo)
  • 1 limone non trattato (succo e scorza grattugiata)
  • 175 gr di uvetta

In questa breve guida oltre alle varie ricette abbiamo avuto modo di scoprire diverse preparazioni della pasta di base:sperimentatele,anche mixandole con i vari ripieni, fino a scoprire quale vi riesce meglio. Come gia detto su lo strudel sarà ottimo servito caldo con una o due palline di gelato:il contrasto caldo/freddo e’ l’ideale per esaltarne il sapore. Nel periodo invernale possiamo servirlo accompagnato da una crema:che sia la classica crema pasticciera,al cioccolato o diplomatica non ha importanza:il risultato sarà comunque un successo.

La crema diplomatica e’ alla base della nostra pasticceria ed altro non e’ che un miscuglio tra la classica crema pasticciera e la crema chantilly. Il mio consiglio e’ quella di prepararla al momento visto che contiene panna,ma se di tempo non ne avete molto potete anticiparvi e preparare la crema pasticciera con un giorno di anticipo ed unire le due basi solo quando vi servirà . La crema pasticciera,lo sappiamo, in frigo rapprende e per evitare questo,una volta pronta e messa in un contenitore possiamo ricoprire la base con dello zucchero a velo, questo eviterà che si formi la pallicina in superficie.

Buon divertimento!