Spinaci: contengono davvero tanto ferro?

Spinaci: contengono davvero tanto ferro?

Gli spinaci sono tra gli ortaggi più consumati e conosciuti e della pianta degli spinaci si consumano le foglie.

Un’errata convinzione, legata anche al famosissimo fumetto e cartone animato ‘Braccio di ferro’, riguarda il consumo degli spinaci. A contrario di quanto accade al noto protagonista del cartone, che aumenta la sua forza grazie al consumo di spinaci, è bene ricordare che 100 grammi di spinaci crudi contengono 3 mg di ferro in una forma che il nostro organismo riesce difficilmente ad assimilare. Secondo le ricerche e i dati indicati nelle tabelle nutrizionali, infatti, appena l’1,4% del ferro presente negli spinaci può essere assorbito positivamente dal nostro intestino. Questa bassa percentuale di assorbimento è dovuta alla presenza  dell’acido ossalico.

Quando si consumano gli spinaci per favorire l’assorbimento del ferro è utile condire gli spinaci con il limone poichè l’acido ascorbico, di cui sono particolarmente ricchi gli agrumi, contribuisce a favorire l’assorbimento dei minerali come il ferro, aumentandone la biodisponibilità.

Altri vegetali e alimenti come lenticchie, semi di girasole, farina di soia e ceci, contengono quantità più elevate di ferro.

Per favorire l’assorbimento del ferro è utile inserire nella dieta anche altri alimenti come carne,  pesce, uova e legumi. La carne rossa, in particolare, è un’ottima fonte di ferro, in quanto ne contiene circa il 20% per cui per assorbire la stessa quantità di ferro presente nella carne rossa bisognerebbe mangiare più di un chilo di spinaci.

Il fabbisogno di ferro varia a seconda dell’età e del sesso.

Nonostante ciò è bene ricordare che gli spinaci sono fonte di acido folico, luteina, clorofilla, carotenoidi e vitamina C. Per evitare di disperdere le sostanze nutrienti presenti negli spinaci si consiglia di consumarli crudi o bolliti in poca acqua.

Particolarmente adatta in questo caso è la ricetta dell’insalata di spinaci, a base di spinaci, patate lesse e ravanelli.