Spaghetti con le cime di rape

Spaghetti con le cime di rape

Oggi spaghetti con cime di rape. La nostra cucina in generale, negli ultimi tempi è molta cambiata, si tende a sofisticare troppo gli alimenti, usando spesso ingredienti che non fanno parte della nostra cultura. Sono molto legato alle nostre tradizioni, cerco di valorizzare i prodotti “Made in Italy”.

Un conto è cucinare per mestiere, un conto è farlo per uso e abuso proprio, in questo caso, cibo semplice, che richiami tutto ciò che la natura al momento offre. Che siano prodotti della nostra bella terra, o del nostro meraviglioso mare, importante è che ciò che metto in pentola sa di casa. Non mi sognerei mai di cucinarmi un filetto di “pangasio” (su questi tipi di pesce ci sarebbe da fare un post ad hoc per cercare di disincentivare il consumo di un alimento che nulla ha che fare con le nostre tavole), preferisco mille volte il pesce azzurro pescato nei nostri mari, stesso dicasi riguardo i prodotti dell’agricoltura. Per fare questo primo super veloce, super semplice, tutto l’occorrente è quello che vedete presente nel piatto.
Acciughe dissalate, capperi, aglio, prezzemolo, pomodorino, rape, peperoncino secco, mollica fresca tostata in padella mescolata poi assieme a pecorino grattugiato, ed in aggiunta a quello che non vedete, olio extravergine d’oliva, origano, ed 1 bicchiere di nero davola per accompagnare il primo e, brindare alla vostra salute, buon appetito a tutti voi.

Le rape son state cucinate cosi:
Vengono scottate qualche minuto nella stessa acqua dove poi andrai a cuocere gli spaghetti, poi in padella con olio extravergine rosoli aglio, acciughe, capperi e peperoncino, passi in padella le rape qualche minuto, aggiungi i pomodorini a pezzetti, un pizzico di origano, regoli di sale, aggiungi un po’ di acqua di cottura della pasta, scoli gli spaghetti a metà cottura, li andrai a terminare saltandoli in padella con le rape, quindi dosa bene la quantità di acqua, aggiungine in caso di bisogno poco alla volta a mano a mano che cuociono. A fine cottura spadelli con un filo di olio extravergine a crudo lontano dal fuoco, ed aggiungi un po’ del composto mollica di pane e pecorino e prezzemolo tritato. Impiattare gli spaghetti cospargendoli con altra mollica, pecorino e prezzemolo tritato.

PASTA CON CIME DI RAPE