Snapfood guida gastronomica online

Snapfood guida gastronomica online

Snapfood, la guida gastronomica online che ha come protagonista la qualità del cibo supera i 380.000 piatti caricati da oltre 180.000 utenti.

ll principio di SnapFood è semplice e fino a oggi non c’era: dove trovo il posto migliore in cui mangiare il piatto che voglio?
Un social che premia la qualità e il cibo in cui è il piatto l’unico protagonista, una guida gastronomica incentrata unicamente sulle pietanze, e non sui ristoranti.

Piatti fantastici e dove trovarli – SnapFood, l’app che premia il buon cibo

L’app con protagonisti i piatti di qualità assaggiati nei ristoranti italiani ha superato i 380.000 piatti caricati

Con Snapfood scopri i piatti migliori vicino a te, un vero e proprio menu fotografico dedicato ai golosi. La ricetta di SnapFood è semplice e funziona. Non il ristorante, ma il piatto deve essere il protagonista e così il social fa condividere i piatti migliori assaggiati in tutta Italia.

Milano, 26.10.2017 – Il principio di SnapFood è semplice e fino a oggi non c’era: dove trovo il posto migliore in cui mangiare il piatto che voglio?
Un social che premia la qualità e il cibo in cui è il piatto l’unico protagonista, una guida gastronomica incentrata unicamente sulle pietanze, e non sui ristoranti.

Con SnapFood si possono raccontare le esperienze culinarie positive e partecipare così alla creazione della classifica dei migliori piatti proposti dai ristoranti.

Grazie a SnapFood non bisogna più cercare un ristorante sperando che cucini bene il piatto desiderato ma si parte da ciò che si vuole mangiare. Si cerca il piatto che si ha in mente oppure si sfoglia la classifica dei piatti migliori delle varie città italiane, composta da immagini scattate dagli utenti della community e poi indicizzate in base al tipo di piatto e ai giudizi degli utenti.

Dice Alessio Ripanti, fondatore di SnapFood: “SnapFood è nato dall’idea di creare una guida utile e veritiera per gli amanti del buon cibo. L’idea era quella di facilitare la vita, a chi è in cerca di un posto dove mangiare, proponendo direttamente i piatti. Insomma, se uno ha voglia di andare a vedere un film, sceglie il film, non il cinema. La nostra community piace molto, sia agli utenti, come dimostrano I dati di crescita dei primi sei mesi di vita, sia ai ristoratori. Le recensioni che proponiamo, sono tutte autentiche e positive. Oltre l’88% degli utenti si registra con Facebook o Google, e per postare una foto bisogna essere stati geograficamente nel posto dove è stata scattata.“

Dell’importanza del pasto condiviso si sono accorti anche alcuni dei più importanti influencer sul web: della community SnapFood fanno parte alcuni tra le figure più importanti del mondo social italiano, tra cui Clarissa Marchese (Miss Italia 2014), protagonista su Instagram di uno spot che ha già superato le 600.000 visualizzazioni.
Anche Claudia Galanti e Deejay Albertino sono utenti dell’app da alcuni mesi.

Per diventare parte della community di SnapFood basta scaricare gratuitamente l’app, disponibile per iOS e Android.

Condividendo la foto del piatto con la community di SnapFood, l’utente si siede a tavola con altri appassionati di cibo abituati a documentare e a consigliare tutte le loro scoperte culinarie, discutere la bontà di una portata e gareggiare in una sfida fotografica all’ultimo assaggio. Per gli utenti attivi dell’app ci sono poi classifiche da scalare, trofei da sbloccare e bonus a sorpresa.

Gli utenti attivi di SnapFood sono più di 180.000, i piatti caricati oltre 380.000 e i ristoratori presenti hanno superato quota 100.000.

A breve verrà lanciata l’app dedicata soltanto ai ristoratori con funzionalità interessanti relative alle prenotazioni dei tavoli dalla community e tanto altro