Sformato ai carciofi

Sformato ai carciofi

sformato ai carciofi

Sformato ai carciofi, ottimo e secondo o delizioso contorno.

Con il suo caratteristico gusto equilibrato tra amarognolo e dolcezza è un ortaggio prelibato. Carnoso e tenero è sicuramente il re degli ortaggi invernali.

Per questo prelibato sformato si possono usare indifferentemente i carciofi congelati (cuore) o freschi … coi primi i tempi sono accorciati…coi secondi ci guadagna il gusto…a voi la scelta.

 

Pulire i carciofi togliendo tutte le foglie per ricavarne solo il cuore. Tenerle immersi, fino a quando   utilizzano in acqua acidulata con mezzo limone spremuto. Ciò serve a non farli annerire.

Tagliare i cuori di carciofi a fettine molto sottili e lessarli in acqua salata, lasciandoli al dente e scolare.

Mettere il soffritto in una larga padella e lasciarlo rosolare con in filo di olio e, quando inizia a colorarsi unire i cuori ben scolati lasciandone da parte qualche fetta per decorare.

Continuare a cottura e spegnere quando sono cotti.

Trasferire i carciofi in una ciotola e col frullatore dare una veloce frullata lasciandone qualcuno a pezzi grossini…non farne pure di tutti.

Inserire nella ciotola la ricotta e mescolare insieme al formaggio ed al pan grattato.

Deve risultare un composto sodo ma nello stesso tempo morbido.

Rivestire con lo speck le pareti di uno stampo rettangolare lasciandone fuori dai bordi.

Versarvi tutto il composto, livellare bene e rivoltarvi sopra le parte strabordante dello speck.

Infornare per circa 20/30 minuti a 180°.

Lasciar riposare un poco, affettare e servire col le fette lasciate da parte e passate per qualche minuto nel burro.

Ingredienti (x 4):

10 carciofi

300 g. di ricotta

soffritto misto

150 g. di formaggio grattugiato

pane grattugiato q.b.

fette di speck q.b.

sale

olio e.v.o.

Preparazione di Vincenzina Rocchella