Sformatini di carote

Sformatini di carote

Se non sapete come cucinare le verdure, gli sformati sono un modo semplice e veloce per farlo. Inoltre, può rivelarsi un metodo vincente per riuscire a far mangiare le verdure anche ai bambini. Questi sformatini di carote sono facili da realizzare e molto gustosi.

Volendo, potete arricchirli aggiungendo anche altri ingredienti, come patate, ricotta o spinaci, per un gusto più deciso. Approfittano delle ore più fresche della giornata per cuocerli, potrete poi consumarli anche freddi. Ottimi da servire come antipasti, contorni o come un secondo leggero.

Preparazione
Raschiate le carote, tagliatele a bastoncini e cuocetele a vapore mantenendole al dente. Lessate la patata senza sbucciarla. Tritate lo scalogno e fatelo appassire in padella con 2 cucchiai di olio, unite le carote, regolate di sale e mescolate. Chiudete con un coperchio e proseguite la cottura per alcuni minuti a fuoco dolce. Sbucciate la patata e passate il tutto allo schiacciapatate.

Rimettete il purè di carote e patate in padella, incorporate metà del burro e scaldate per un paio di minuti, mescolando. Rivestite 4 stampini con della carta da forno bagnata e strizzata, riempiteli con il purè preparato e metteteli in forno (già caldo) a 150° per 7-8 minuti.
Se volete preparare degli sformati da cuocere in forno all’ultimo momento, aggiungete all’impasto un tuorlo e un albume montato a neve e cuoceteli a bagnomaria in forno a 180° per circa 20 minuti.

Ingredienti
400 g di carote
una patata
uno scalogno
40 g di burro
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

Note: per una ricetta ancora più saporita, potete aggiungere gli spinaci (metà carote e metà spinaci) e un po’ di ricotta. Gli sformati monoporzione sono ideali per i più piccoli e per le cene a buffet, ma è possibile realizzare anche uno sformato grande in un’unica teglia.