Scarcelle pugliesi

Scarcelle pugliesi

Le scarcelle pugliesi sono una ricetta pasquale tipicamente pugliese. Possono assumere forme differenti, come campanelle, colombe, coniglietti, e vengono poi decorate in tanti modi diversi, con glassa colorata, zuccherini, ovetti di cioccolato. Ognuno le realizza a proprio piacimento. La versione più tradizionale prevede la presenza di un uovo sodo all’interno. Vediamo la variante più allegra e semplice da realizzare.
Preparazione
Disponete la farina sul piano di lavoro nella classica forma a fontana, aggiungete lo zucchero, il lievito, un pizzico di sale e la scorza grattugiata del limone. Unite l’olio a filo, mescolando con una forchetta. A questo punto aggiungete il latte tiepido poco alla volta e impastate fino a ottenere un panetto liscio e uniforme.
Stendete l’impasto e ricavate le forme che preferite, adagiatele su una teglia foderata con della carta da forno e infornate le scarcelle a 180°C per circa 20 minuti. Poi sfornatele e lasciatele raffreddare.
Nel frattempo preparate la glassa: montate a neve 1 albume e unite qualche goccia di succo di limone e 200 g di zucchero a velo. Spalmatela sulle scarcelle e decoratele con zuccherini o con ciò che avete scelto. Aspettate che la glassa si asciughi e servite.
Ingredienti
500 g di farina 00
200 ml di latte
100 g di zucchero
100 ml di olio extravergine d’oliva
1 limone
1/2 bustina di lievito
sale
zucchero a velo
zuccherini