Sangria bianca

Sangria bianca

La sangria bianca è una bevanda alcolica arricchita con frutta e spezie ed l’alternativa alla classica sangria preparata con il vino rosso.

Tradizionalmente la sangria è una bevanda alcolica tipica della Spagna ma ormai diffusa anche in Italia. Generalmente al vino rosso viene aggiunta frutta di vario tipo: arancia, limone, pesca ma ce ne sono moltissime varianti.

Questa bevanda prende il nome da “sangre“, cioè sangue richiamando il colore del vino rosso usato per questa preparazione.

Per una versione ancora più saporita della sangria bianca aggiungere il succo di un’arancia e di un limone e arancia, limone e lime a rondelle. In base alle vostre preferenze potete sostituire il mango e le fragole con melone, anguria e pesche noci. Potete quindi utilizzare la frutta che preferite, l’importante è che la frutta non sia troppo matura.

Potete anche sostituire il rum bianco con della vodka.

Servire la sangria bianca in un bowl o in una brocca dall’apertura ampia in modo da affondare il mestolo e poter raccogliere non solo il vino ma anche la frutta.

Per una versione rosé provate ad utilizzare un vino rosato mentre per una versione più esotica potete usare del vino bianco abbinato a mango, ananas e more.

Come preparare la sangria bianca

Per preparare la sangria bianca iniziare sbucciando il mango tagliandolo a cubetti. Lavare le fragole e tagliarle a spicchi. Versare il prosecco in un contenitore capiente, aggiungere lo zucchero di canna e i chiodi di garofano. Lasciare riposare per alcuni minuti poi mescolare. Quando lo zucchero sarà sciolto aggiungere il rum e la frutta precedentemente tagliata. Mescolare e coprire con la pellicola per alimenti. Lasciare riposare in frigorifero almeno per una notte.

Ingredienti per preparare la sangria bianca

1,5 litri di prosecco

4 cucchiai di rum bianco

130 grammi di zucchero di canna

4 chiodi di garofano

1 mango

fragole q.b.

foglioline di menta fresca q.b.