Salpa (mangiaracina) in forno

Salpa (mangiaracina) in forno

Prima di tutto eviscerate e squamate il pesce (io preferisco farlo in casa sotto l’acqua fresca ma potete chiedere al pescivendolo di farlo per voi).
Preparate a questo punto un trito di aglio, pepe, succo di limone e olio, e mettete il composto ottenuto nel ventre dei pesci.
Adesso, prendete un tegame o una pesciera, adatta a contenere i pesci, irrorate con l’olio d’oliva e mettete al suo interno pomodoro, carota, sedano, alloro, prezzemolo e cipolla, aggiungete poca acqua e successivamente adagiate i pesci.
Coprite con l’altra acqua rimasta, ( i pesci devono essere coperti per metà), aggiungete il vino ed il sale, e coprite il tegame con della carta stagnola.
Lasciate cucinare a fuoco medio/ basso il tutto per circa 15/20 minuti a secondo la pezzatura del pesce acquistato.
Passato questo tempo, levate i pesci dal tegame, fate stringere il liquido di cottura che filtrerete ed userete per accompagnare la SALPA in tavola.
INGREDIENTI x 4 persone:
4 Salpe da 350/400 gr.
100 gr. di Olio EVO
1 carota tagliata
1 gambo di sedano
1 pomodoro a pezzi
1 cipolla tagliata grossolanamente
Qualche ciuffo di prezzemolo
6 bacche di ginepro
3 foglie di alloro
Circa 1 lt. D’acqua ( varia in funzione del tegame usato)
2 bicchieri di vino bianco
4 gr. Di sale
X IL VENTRE DELLA SALPA
3 spicchi d’aglio tritato
1 cucchiaino di pepe macinato
3 bacche di ginepro tritate
Il succo di 1/2 limone
30 gr. Di olio E.V.O.