Sale fatto in casa: come fare il cloruro di sodio

Sale fatto in casa: come fare il cloruro di sodio

Il tipo di #sale che sarebbe meglio utilizzare in cucina è quello marino integrale.
Una simpatica e gustosa variante di questo condimento è il #gomasio ottenuto dalla lavorazione con semi di sesamo o con un mix di erbe. In questo modo si ottiene un prodotto che insaporisce i cibi e che permette di dosare al meglio il cloruro di sodio. Lo si può acquistare o preparare come segue:
50g di semi di sesamo
5g di sale marino integrale

Fate scaldare una padella di acciaio o di ghisa e tostate per qualche istante il sale, così da togliere l’eventuale umidità residua, assieme ai semi di sesamo mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno. Al termine macinare fino a d ottenere una polvere che verrà utilizzata per condire; conservate il tutto in un barattolo di vetro in frigorifero.
Come detto, il sesamo può essere sostituito con un trito di erbe aromatiche essiccate in forno; in questa conformazione potrebbe essere utilizzato al posto del dado in diverse ricette. Utilizzare 1 parte di sale e 10 di erbe per ottenere un esaltatore di sapidità naturale che non sia troppo ricco di cloruro di sodio.

Dr. Francesco Esposito Biologo Nutrizionista

Noci benefici contro ipertensione, colesterolo ed ifluenza