Riso Venere contiene ferro , selenio, zinco e calcio

Riso Venere contiene ferro , selenio, zinco e calcio

Chi ama il riso non può non apprezzare il riso Venere e chi non l’ha mai assaggiato dovrebbe provarlo almeno una volta – Questa settimana l’ho cucinato in due modi: la prima volta accostandolo a petto di pollo passato con un filo d’olio in padella, la seconda è questa mostrata in foto, con i gamberetti, anch’essi appena passati in padella. Delizioso. Dall’odore intenso e dal gusto delicato, il riso Venere è ricchissimo di antiossidanti, vitamine, fibre vegetali ed è anche il meno ricco di zuccheri della varietà normale. Questo perché subisce pochissima lavorazione e ciò gli consente di mantenere molto alte le concentrazioni di ferro, selenio,hcalcio, zinco, magnesio, antociani, lisina e fibre. Assolutamente indicato anche per chi è celiaco, ovviamente. 
Questo riso ha tempi di cottura abbastanza lunghi, sui 50 minuti ma è talmente versatile da essere abbinabile con estrema facilità: verdure, crostacei, carni bianche o minestre. 
A livello di costi è più caro del riso normale e per questo veniva chiamato “riso degli Imperatori” perché in Cina, da cui trae origine, solo la famiglia imperiale e quelle feudatarie benestanti potevano permetterselo. 
Ideale anche per gli ipertesi, grazie il basso contenuto di sodio e per i diabetici per il basso indice glicemico.
Lo consiglierei a tutti ma con moderazione solo a chi è allergico alle Graminaceae e/o pollini in quanto la pianta del riso fa parte di questa famiglia. 
Con quali ricette l’avete abbinato voi? 
________________________________
🔺Dott.ssa Sarah di Lauro 
________________________________
☎️Cell. 3925966670
📧Email: s.dilauro@hotmail.it