Riso integrale e pasta kamut: il pasto che fa perdere peso

Riso integrale e pasta kamut: il pasto che fa perdere peso

Il riso integrale e la pasta di kamut sono due cibi che non possono mancare all’interno di una dieta. Capiamo insieme perché.
Il riso integrale è la tipologia più consigliata quando si è alle prese contro i chili di troppo, in quanto ha lo stesso potere energetico della pasta ma sazia di più e ha un basso contenuto di calorie. Non solo, contiene il 14 per cento della razione giornaliera raccomandata di fibre, tante vitamine del gruppo B, manganese, magnesio, selenio, ferro e 1.7 grammi di amido resistente, un carboidrato sano che accelera il metabolismo e brucia i grassi.
Il riso integrale dovrebbe essere consumato al posto degli altri tipi di riso, ma anche in sostituzione della pasta e del pane bianco. Sono tante le ricette che possono essere realizzate, meglio se si opta per quelle a base di verdure (non soffritte). Chi vuole andare sul leggero, può mangiarlo bollito e condito con un filo d’olio extravergine d’oliva. Il risotto può essere consumato 2-3 volte alla settimana.
Anche la pasta di kamut è un alimento indicato se si sta seguendo un regime dietetico. Il kamut è un antico cereale legato al grano duro, più ricco di vitamine, minerali e proteine di quello tenero. È adatto in caso di dieta perché ha un indice glicemico basso (45 punti) e porta con sé un’ampia gamma di sostanze nutritive, fondamentali per avere un corpo in perfetta forma. È infatti ricco di vitamine e minerali, come la vitamina B1, B2, B3, B6, magnesio, fosforo, potassio, ferro, zinco, selenio e manganese.
Inoltre, è un alimento estremamente versatile, utilizzabile perciò in abbinamento con tanti altri cibi.
Attenzione: contiene glutine, quindi non è adatto ai celiaci.