Ricette siciliane

Ricette siciliane

Brioches con il tuppo

Le brioches con il tuppo sono un vanto della pasticceria Siciliana .
Perché allora non provare ad aggiungere anche un altro speciale ingrediente caratteristico della nostra cucina come il pistacchio?
Ecco che sono nate le brioches al pistacchio.
Ricetta per 9 brioche:

Disporre la farina a fontana e mettere al centro l’uovo.
Scaldare il latte e sciogliervi il lievito di birra, il miele, lo zucchero e la vaniglia.
Versare il tutto dentro la farina unendo anche burro e strutto a temperatura ambiente.
Iniziare al impastare mettere anche la crema di pistacchio, aroma mandorla (pochissimo) e colorante.
Quando il composto è omogeneo mettere anche 4 gr di sale.
Impastare per almeno 15 minuti ancora.
Fare una palla e lasciare lievitare per 2 ore.
Formare 9 brioche da 100 gr ciscuna (80 gr brioche 20 gr tuppo).
Fare un buco al centro della pallina grande ed attaccarvi il tuppo leggermente allungato al centro.
Spennellare di latte e fare lievitare 1 ora almeno anche 2.
Spennellare di albume e latte e cospargere di granella di pistacchio.
Fare cuocere a 170 ° fino a leggera doratura.
Consumare subito e le rimanenti congelarle.
Si conservano per molto tempo congelate basterà scaldarle leggermente al microonde quando le vorrete e saranno morbidissime come appena sfirna

500 gr di farina manitoba
250 gr di latte
1 uovo
30 gr burro
30 gr strutto
70 gr zucchero
1 bustine di vanillina (o stecca di vaniglia)
20 gr di miele
qualche goccia di aroma alla mandorla
4 gr di sale
3 cucchiai di crema di piastacchio
qualche goccia colorante verde facoltativo
Spennellare con albume e latte
cospargere con granella di pistacchio

PANELLE

Panelle procedimento.
Sciogliere la farina di ceci in una pentola con acqua fredda, aggiungere sale e pepe e mescolare bene, se è possibile con una frusta.
Mettere la pentola sul fuoco e mescolare a lungo finché l’impasto sarà diventato compatto e si stacca dai bordi della pentola.
Tritare finemente i semi di finocchietto e aggiungere allimpasto.
Potete mettere anche il prezzemolo e chi non piace il finocchietto .
Togliere la pentola dal fuoco, versate l’impasto sulla carta da forno, coprite con altro figlio di carta e stendere con l’aiuto del mattarello.
Tagliare le sfoglie a quadratini o a cerchio come uno gli piace di circa 5 cm e friggere nell’olio bollente finché saranno dotate.
Si possono mangiare anche in mezzo al pane.

Cannoli siciliani

500 gr di ricotta morbida di pecora
200 gr di zucchero a velo
150 gr di arancio o cedro candito
150di gocce di cioccolato
vaniglia e cannella q.b
amalgamare tutti gli ingredienti e metterla in frigo con pellicola a contatto
500 gr di farina forte( w340)
50 gr di zucchero
50 gr di burro morbido oppure stessa quantità di strutto
125 gr vino bianco o marsala secco
1 uovo intero
vaniglia,sale,cannella q.b
impastare tutto insieme

Fare questi 2 preparazioni un giorno prima perchè devono stare tutta la notte a riposo.
Il giorno dopo stendere la pasta con la sfogliatrice(penultimo buco).

Fare con coppapasta dei cerchietti e arrotolarli sul canellino di alluminio.cuocere in forno caldo a 160 gradi 15 minuti. una volta freddi farcirli con la crema