Ognissanti , Ricette tradizionali per la Festa

Ognissanti , Ricette tradizionali per la Festa

Ricette tradizionali della festa di Ognissanti.

Il primo di Novembre si celebra la festa di Ognissanti alla quale, il 2 novembre, segue la Commemorazione dei Morti, festa cristiana che affonda le sue origini in tempi piuttosto remoti. Dal punto di vista culinario, ogni regione italiana ha le sue ricette legate tradizionalmente a queste ricorrenze. Protagonisti di queste ricette sono i prodotti di stagione come le castagne, la zucca, le fave, i ceci e la frutta secca. Per quanto riguarda le proteine, invece, sono molto utilizzati il maiale, il pollo e il baccalà.

Come antipasti e primi piatti si preparano: la bagnacauda, il risotto alle castagne, la minestra di ceci e zucca, la zuppa alla Canavesana (tradizionale piemontese) e la zuppa di fave.

Frutta secca, castagne e zucca sono utilizzate anche per accompagnare secondi di carne (ad esempio la lonza di maiale con castagne) e contorni (verza con noci e cipolle). I dolci però la fanno da padrone tant’è che ogni regione ha i suoi dolci tradizionali, con nomi che si ricollegano a queste celebrazioni.

Generalmente si tratta di biscotti o pasticcini preparati con farina, zucchero e frutta secca. 

Tra i dolci tipici troviamo: il bustrengolo, il castagnaccio piemontese, il castagnaccio toscano, le ossa dei morti, le fave dei morti, le pabassine (Sardegna) e il pan dei morti. In particolare le fave dei morti sono dei piccoli e morbidi biscotti che vengono preparati in molte regioni d’Italia.

Secondo la leggenda, infatti, la notte tra l’uno e il due novembre, i defunti vengono a visitare il mondo dei vivi che per allietarli preparano questi dolcetti a base di mandorle o semi di anice.