Ricette Natalizie

Ricette Natalizie

Biscotti natalizi

Ricetta Bimby

pasta frolla
1 limone la scorza a pezzetti
80 g di zucchero
300 g di farina 00
1 uova da 60 g
1 tuorlo
130 g di burro morbido a pezzi
1 cucchiaino di lievito vanigliato
esecuzione

Mettere nel boccale la scorza di limone e lo zucchero tritare 10 sec vel 8
unire la farina le uova il burro e il lievito impastare 20 sec vel 5
avvolgere l’impasto in pellicola trasparente e mettere in frigo x 15 min prima di utilizzarlo
dare la forma desiderata e cuocere in forno caldo a 180° x 15-20 min
per la glassa reale
250 g di zucchero
1 albume
20 g succo di limone
peparazione
Versare lo zucchero e polverizzarlo 20 sec vel 9
Aggiungere l’albume e il succo di limone 20 sec vel 6
Se si desidera aggiungere il colorante glassare subito il dolce

FICHI SECCHI

Ingredienti: fichi secchi, gherigli di noci, scorza di cedro e foglie di alloro

Dopo aver raccolto i fichi ed assiccati al sole, passarli per pochi minuti nell’acqua bollente in modo da sterizzarli, metterli su un canovaccio e farli asciugare.
Quando si sono completamente asciugati imbottirli con gherigli di noci e buccia di cedro, chiuderli bene manipolandoli con le mani, sistemarli su una teglia ricoperta di carta forno e infornarli a 150 gradi per 15 o 20 minuti circa, giusto il tempo di farli dorare.
Una volta raffreddati conservarli in una scatola di latta con delle foglie d’alloro.

Per i FICHI AL CIOCCOLATO
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato insieme a un po’ di latte mescolando fino ad avere una crema liscia ed omogenea. Immergere uno alla volta i fichi nel cioccolato fuso e ricoprirli completamente, disporli su un vassoio ricoperto di carta forno e lasciarli raffreddare.

CUPETA( Montepaone) O CUPETTU (Davoli)

Ricetta calabrese
Usare la stessa quantità di Giurgiulena (Sesamo) e miele.
Aggiungere a seconda dei gusti: vino cotto, scorze di agrumi essiccate, nocciole e/o mandole a pezzi.

Lavorare gli ingredienti in una pentola a fuoco basso, mescolando continuamente per lungo tempo, fino a che si attacca alla pentola ( anche un’ora).
Stendere su una spianatoia, dare la forma quadrata/rettangolare e lasciare raffreddare fino a che si può tagliare senza che si sciolga (nè morbida, nè dura).
Tagliata a pezzi o forma desiderata, si lascia in luogo asciutto e si può conservare per diverse settimane.

Turdilli , gnocchi dolci fritti,

tipici del periodo natalizie di Catanzaro-Vibo-Valentia-Crotone e Cosenza

Ingredienti: 1 kg farina, 1 bicchiere e ½ d’olio, 1 bicchiere di vino moscato, ½ scorza in polvere o grattugiata di un arancia , un cucchiaino di cannella, 500 gr. miele, olio per friggere, confettini colorati

Preparazione:
Mettere a bollire l’olio col vino, la scorza grattugiata o in polvere dell’arancia e la cannella. Lasciare raffreddare e versare dentro la farina a fontana. Lavorare in fretta fino ad ottenere una pasta né troppo morbida né troppo dura. Formare dei bastoncini di tre centimetri di diametro e da questi creare dei grossi gnocchi della lunghezza di ca. 5 cm , premendoli ognuno sui rebbi di una forchetta ( come gli gnocchi) oppure su una grattugia o un “crivu” .
Friggerli , scolarli ed adagiarli su carta assorbente . In una casseruola sciogliere il miele con mezzo bicchiere d’acqua, fare bollire per un po’, unirvi i turdilli fritti e mescolarli con un cucchiaio di legno. A questo punto versarli in un piatto di portata e decorarli con i confettini colorati. I turdilli si possono conservare per qualche mese in barattoli di vetro ben chiusi, collocati in ambiente fresco. L’ideale sarebbe , utilizzare il miele di fichi!