Ricette altoatesine o del sudtirolo

Ricette altoatesine o del sudtirolo

Strudel di mele altoatesino

Lo Strudel di Mele è un tipico prodotto mediamente calorico Alto Atesino tipicamente cucinato in Val di Non, dove potete trovare le migliori mele sul mercato. Perfetto per il periodo autunno e inverno. Il tipico dolce viene preparato con le mele ma in base al periodo della stagione di cui decidete di prepararlo potete eventualmente cambiare le mele con altra frutta a vostro piacimento o in altre varianti come con le castagne, la ricotta, le fragole e le mandorle, oppure con il cioccolato fondente o cioccolata bianca. Per iniziare, se non siete così esperti, potete anche utilizzare la pasta frolla che si trova in commercio, ovviamente fatta da voi in casa è molto più buona e ha tutto poi un altro sapore.

Ingredienti: 250 g di farina, 1 uovo, 125 g di burro, 600 g di mele, 20g di pinoli, 50 g di zucchero, 1 cl di latte, mezza bustina di zucchero vanigliato, 1 pezzo di lievito in polvere, mezza bustina di cannella, uvetta, mezza scorza di limone grattugiata.

Preparazione: preparare in una ciotola lo zucchero, il burro, lo zucchero vanigliato e la scorza di limone e impastare il tutto. Aggiungere poi la farina, il latte, l uovo e il lievito in polvere. Lavorare il tutto impostarlo bene. Lasciarlo riposare poi per mezzora circa. Mentre aspettate, tagliare a pezzetti le mele, aggiungere la cannella, lo zucchero, i pinoli (potete anche provarlo al posto dei pinoli con la variante alle noci tritate), l’uvetta e lo zucchero vanigliato.

Cottura: scaldare il forno a 180 gradi.

Stendere su una teglia imburrata l impasto, aggiungiamo l’ insieme di mele e arrotoliamo lo strudel. Lasciare in forno per 30 minuti circa.

Una volta pronto  lasciarlo un attimo a riposare che si raffredda un po’ e successivamente spolverarlo con lo zucchero a velo.

è possibile tenerlo in frigo un paio di giorni per la consumazione.

kaiserschmarren Sudtirolesi

I Kaiserschmarren (dicesi anche Omelette o Creps)  letteralmente significa la frittata dell’imperatore, è un tipico piatto Austriaco molto simile ad una frittata dolce o salata a vostra scelta. Lo si trova principalmente in tutti i menu di montagna in particolare in Alto Adige. È un ottimo e sfizioso pasto, da provare in un qualsiasi momento della giornata e in una qualsiasi occasione. Molto facile da preparare e anche abbastanza veloce. Anche questo è possibile prepararlo in diverse varianti, c’è chi usa il burro, chi non lo mette chi usa le uova e chi non le usa… a me personalmente piace cucinato in questa maniera:

Ingredienti: 50 g burro, 4 cucchiai di farina, 3 uova, olio d oliva, 3 litri di latte, frutti di bosco.

Impasto: prendete una ciotola e mescolate insieme il burro con le uova,  e la farina impastate il tutto fino a raggiungere un impasto uniforme. Prendete una padella e scaldate un Po di olio o burro, versate un Po di impasto e formate dei piccoli cerchi. Rigirateli frequentemente finché diventano d orati in entrambi i lati. Lasciateli un po raffreddare.

Serviteli con marmellata di mirtilli neri o frutti di bosco e zucchero a velo che danno un sapore acido se no eventualmente potete provarli con dei pezzetti di mela o cannella o se no c’è anche la possibilità di servirli dolci con il miele, o con la cioccolata.

Torta Schwarzwälder

La Torta “foresta nera” più conosciuta dai tedeschi come “Schwarzwälder” è un dolce originario della Germania… dicono che il nome è stato preso dai colori dei costumi utilizzati dalle donne nella Foresta Nera in Germania dove vi consiglio almeno una volta di andare a provarla lì, dove si possono trovare delle ottime cigliege. è un dolce a base di pan di spagna, cioccolato, cigliege e scaglie di cioccolato fondente. Molto facile da preparare anche se necessita di molta attenzione durante le varie fasi della preparazione, ottima da preparare ad una qualsiasi festa.

Ingredienti: 180g di zucchero, 75g di burro, 6 uova, 100 g di farina, 1 bustina lievito in polvere, 150 g cioccolato fondente,

Preparazione: prendete il cioccolato fondente, trittatelo e cuocetelo a bagnomaria stando attenti che non si brucia, man mano aggiungete il burro. Una volta si è unificato tutto lasciatelo raffreddare. Intanto prendete una ciotola, montate il tuorlo d uovo insieme a 90g di zucchero finché non sarà tutto compatto. Una volta finito aggiungetelo all altro impasto ormai freddo. Una volta unito il tutto setacciare la farina con il lievito e unite il tutto insieme. A parte montate gli albumi a neve e uniteli piano piano al resto dell impasto. Lavorare il tutto finché non raggiungete un impasto senza grumi è uniforme.

Cottura: 180g per 45 minuti.

Inserite tutto l impasto in una tortiera imburrata e mettetela nel forno. Quando sarà pronta lasciatela raffreddare. Tagliate orizzontalmente l’impasto in tre parti uguali e una volta messa la panna, abbellitela come più vi piace… cigliege, Ricci di cioccolato e  crema chantilly. Ci sono diverse varianti in base alla stagione anche questa torta potete farcirla con la frutta a vostro piacimento.

Non può essere conservata per più di 2 giorni in frigo in un contenitore ermetico coperto da pellicola trasparente. Sinceramente non consiglio di congelare la torta.

Ciambelle di patate Sudtirolesi

Queste deliziose ciambelle di patate Sudtirolesi, si possono fare sia fritte che al forno (io le consiglio fritte che sono più buone e golose). Consigliate da preparare come dolce nel periodo autunnale. Questa ricetta prende la variante con zucchero a velo e cannella, possibilità anche qua di cambiare con altri ingredienti a vostro piacimento. Molto facili e veloci da preparare. Consiglio di provarle per i più golosi con la cioccolata fondente o bianca.

Ingredienti: 2 patate, 3 uova, limone grattugiato, un pizzico di sale, lievito di birra, acqua.

Preparazione: prendere le patate, bollirle e lessarle. aggiungere le uova, il limone grattugiato un pizzico di sale. Mettere il lievito di birra in un bicchiere di acqua tiepida e farlo sciogliere, quando si sarà sciolto aggiungere la farina fino a che l’impasto non ti rimane più attaccato alle mani. Unire il tutto e formare  delle piccole ciambelle. Lasciare lievitare per circa 1/2 ore l’impasto con il lievito dovrebbe diventare doppio. Una volta finito mettere le ciambelle in una pentola abbondante di olio di semi e farle friggere. Appena iniziano a diventare d’orate passarle in una carta scotex per asciugare l’olio in eccesso e passarle in un piatto con dentro zucchero a velo e cannella e qualche scorza di arancia o limone. Se preferite invece farle al forno, le potete cuocere a 180° fino a che non le vedete diventare d’orate, anche qua appena le sfornate dovete aggiungere zucchero a velo e cannella (le scorzette di arancia e o limone sono a vostro piacimento).

Si possono conservare un paio di giorni e riscaldare in forno, una volta riscaldate rimetteteci sopra lo zucchero a velo per dargli un sapore sfiziosissimo e gustoso.

Strauben Tirolesi

Gli strauben sono frittelle tipioche Tirolesi. Molto famose nella zona della Baviera e Sudtirolo. Senza dubbio è uno dei dolci più buoni e conosciuti in Alto Adige, dolce che non manca mai nelle sagre e feste di paese, soprattutto nel periodo di carnevale, tanti infatti dicono che sono nati per festeggiare le feste di carnevale nei paesi. Ovvio è che se venite a fare una vacanza in Alto Adige vi verrà proposto come dolce in tutti i masi di montagna. Sono molto facili da preparare non necessitano di tanto tempo per la preparazione dell’impasto.

Ingredienti: 2 uova, 2 cucchiai di burro fuso, un pizzico di sale, 1/4 di latte, 200g di farina, 1cl di rum, un imbusto per cuocerli e olio da friggere.

Preparazione: Impastare in una bacinella il latte tiepido, la farina, i tuorli dell’uovo il rum e un po’ di sale. Una volta impastato e amalgamato lasciare a riposare. Mentre aspettate dovete montare a neve gli albumi e una volta finito amalgamare il tutto all’impasto precedente mescolando lentamente. Mettere dell’olio in una pentola e farlo bollire, colare l’impasto attraverso l’imbuto direttamente nella pentola e formare dei piccoli cerchi del diametro di un piatto. Una volta colorato il primo lato friggere anche l’altro lato. Una volta pronte passarle nello scotex per togliere l’olio in eccesso.

Servire gli Strauben con lo zucchero a velo e confettura di marmellata di mele o di mirtilli oppure con la panna. Gli Strauben originali Altoatesini vengono serviti nei masi e nelle malghe con marmellata di mirtilli rossi e panna, sicuramente da provare.

Non consiglio di conservarle in quanto una volta freddi non sono più così buoni e non si riescono a riscaldare. Consiglio di preparare il giusto impasto da consumare.

Schlutzkrapfen

Gli Schlutzkrapfen detti anche mezzelune ripiene, sono dei ravioli ripieni di ricotta e di spinaci tipici del Tirolo. Piatto molto caratteristico e tipico dell’Alto Adige soprattutto della Val Pusteria. Difficoltà di preparazione media.

Ingredienti per la pasta: 250g di farina, 2 uova, 250g di farina segale, sale, olio e acqua tiepida

Ingredienti per il ripieno: 40g di burro, 800g di spinaci, 4 cucchiai di prezzemolo tritato, 2 bicchieri di latte, un cucchiaio di farina, sale, pepe, noce moscata, 60g di formaggio parmigiano grattugiato, una cipolla piccola.

Preparazione: Impastare le uova con la farina, la farina di segale, un pizzico di sale, olio e acqua tiepida. Lavorare il tutto affinchè la pasta diventerà elastica. Lasciarla riposare coperta per un ora circa. Intanto prepariamo il ripieno, lavare bene gli spinaci, lessarli nell’acqua salata, scolarli e strizzarli bene. Aggiungere successivamente il prezzemolo e passare tutto il composto nel tritatutto. Soffriggere la cipolla nel burro, aggiungere un po’ di farina e latte tiepido, mescolare il tutto e unificare tutti gli ingredienti. Una volta che avete amalgamato tutto, aggiungere gli spinaci, il sale, il pepe. la noce moscata e il parmigiano grattugiato. Lasciare poi ilo tutto a raffreddare. Dopo mezzoretta circa, stendere la pasta in una sfoglia molto sottile. tagliare servendoti di un bicchiere capovolto dei cerchietti, porre su ognuno di loro con un cucchiaio un po’ del ripieno, e chiuderli formando delle mezzelune. premere con le dita sui bordi con dell’acqua tepida per chiudere bene i ravioli.

Cottura: fate bollire i ravioli in acqua salata per 5/6 minuti scolateli bene e serviteli cosparsi di parmigiano e conditi con burro fuso dorato. Possibilità di aggiungere la variante con la ricotta, ma i veri e tradizionali sono solo con gli spinaci e burro.