Radicchio ricette : idee per pasta e secondi piatti

Radicchio ricette : idee per pasta e secondi piatti

Torta salata al radicchio rosso di Chioggia, speck

Torta salata radicchio e pancetta

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia o pasta brisè dipende da quello che si ha, ricotta 250 gr (pote usare stracchino, robiola, crescenza) speck tagliato sottile 120 gr (potete usare quello che avete), 2 radicchi rossi media grossezza, 3 uova, parmigiano reggiano 100 , sale pepe q.b.

Preparazione:
lessare il radicchio con pochissima acqua, lasciarlo raffreddare e strizzarlo, batterlo per ridurlo a piccole dimensioni, stendere la pasta nella teglia mettendo sotto la carta forno propria della pasta (teglia da 24 cm) preparare l’impasto con il radicchio, parmigiano, ricotta, 3 uova, sale e pepe q.b, versare metà composto nella teglia, quindi disporre lo speck e ricoprire con il resto del composto.

Cuocere in forno preriscaldato tra 180-200 gradi per circa 40 minuti.

Pasticcio con zucca e salsiccia e radicchio (lasagne)

Antipasti freddi e caldi: sformato di zucchine, pasticcio di patate , bruschette

Ingredienti per quattro persone:
300 grammi di lasagne fresche all’uovo, 1,5 litri di latte intero, 100 grammi di burro, 100 grammi di farina 00, 350 grammi di radicchio di Chioggia (usate comunque quello che avete), 150 grammi di pasta di salsiccia (oppure della salsiccia che poi sbricciolate), 700 grammi di polpa di zucca, 2 cipolle bianche, sale, pepe, olio d’oliva evo, formaggio parmigiano reggiano grattugiato (abbondante) e un bicchiere di vino bianco secco.

Procedimento:

Pulire perfettamente la zucca e ridurla a cubetti, in un tegame far soffriggere una cipolla precedentemente tagliata sottilmente con un po’ di olio d’oliva, quando sarà ben appassita versarvi un po’ del vino bianco e farlo perfettamente evaporare, nel frattempo pulire e tagliare finemente il radicchio.
In un altro tegame ripetere il procedimento con l’altra cipolla. Quando queste saranno cotte, versare separatamente, in una la zucca a cubetti e nell’altra il radicchio dove a metà cottura aggiungeremo la pasta di salsiccia sgranata, salare e pepare quanto basta.
Portare a cottura sempre mescolando. Far scaldare il latte con una presa di sale e pepe e nel momento della bollitura aggiungervi la farina e il burro che a parte avremo portato a crema sul fuoco.
Creeremo così una besciamella che deve cuocere per cinque minuti sempre mescolando per non formare grumi.
Quando avremo pronte entrambi le basi, procederemo a comporre il “pasticcio”. Versare nella pirofila uno strato sottile di besciamella che ne ricopra il fondo ed iniziare alternando uno strato di pasta poi besciamella e zucca e nell’altro besciamella e radicchio contando di poter arrivare in fine almeno con quattro strati dove avremo in ogni ognuno di essi distribuito generosamente il formaggio grattugiato.
Portare il forno a 200 gradi ed infornare per 30 /35 minuti.

 

Gnocchi conditi con radicchio

Gnocchi radicchio , speck e noci

Condimento 1 radicchio di media grandezza
Cipolla 1 piccola,
olio evo
sale e pepe q.b
Tagliare il radicchio a listarelle, lavarlo accuratamente, farlo soffriggere con la cipolla e farlo appassire lentamente, salare e pepare a piacere. Aggiungere erba cipollina origano
Lessare gli gnocchi
Scolarli aggiungerli nel tegame ed aggiungere panna per amalgamarli.
Servire belli caldi.

 

Salsa al radicchio rosso tratto dalla cucina del cuore edito dalla società di cardiologia autori roberto ferrari e claudia florio)
Ingredienti per 6 persone:
Un cuore di radicchio rosso,mezza rapa rossa, 1 mazzetto di basilico, 1 pugno di pinoli, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato,, 2 cucchiai di olio evo, pepe, 1 pizzico di sale.
Procedimento:
Frullare assieme tutti i vari prodotti, fino ad avere una crema omogenea.
Questa salsa serve a condire vari piatti di pasta, riso all’inglese, e accompagna carni lesse fredde.

 

Gnocchetti stracchino e radicchio

1 cipolla bionda
1 radicchio rosso
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
250 ml di brodo vegetale
150 g di stracchino
800 g di gnocchetti di patate
Parmigiano Reggiano
sale fino e pepe nero

PREPARAZIONE:

Sbucciare la cipolla e affettarla sottilmente. Affettare grossolanamente il radicchio e tritarlo grossolanamente.
Mettere in una padella antiaderente 2 cucchiai di olio, la cipolla farla cuocere qualche minuto a fiamma vivace, quindi unire un mestolo di brodo vegetale, un pizzico di sale ed una grattugiata di pepe. Cuocere per 5 minuti, coperto, a fiamma media. Poi unire il radicchio. Cuocere per 2-3 minuti a fiamma media, fintanto che il radicchio non sarà appassito. Spegnere e lasciare coperto.
Tagliare lo stracchino a pezzetti.
Lessare gli gnocchi in abbondante acqua salata e quando saranno cotti versarli in una terrina Unire un filo d’olio e mescolare, con delicatezza per non romperli.
Unire il sugo di radicchio e cipolla, lo stracchino a pezzetti e mescolare.
Coprire con una grattugiata di Parmigiano Reggiano ed infornare sotto il grill a 200° C per 5-10 minuti. Lo stracchino si deve fondere e la superficie ben gratinare.

6)

MACCHERONI CON TONNO E RADICCHIO ROSSO

Ingredienti per 4 persone:
350 gr di maccheroni, 125 gr di tonno sott’olio, 150 gr di radicchio rosso, 40 gr di pomodori secchi, 1 ciuffo di erba cipollina, mezzo bicchiere di vino rosso, sale, olio extravergine d’oliva.
Tagliate a listarelle il radicchio, lavatelo e sgocciolatelo.
In un tegame fate scaldare un cucchiaio d’olio, versateci il radicchio, salatelo e cuocetelo a fiamma alta per almeno 4 minuti. Appena sarà appassito bagnate con il vino rosso, fate evaporare e unite il tonno sgocciolato dell’olio.
Tagliate a filetti i pomodori secchi e uniteli al tonno, abbassate la fiamma e insaporite il ragù di tonno con l’erba cipollina tagliuzzata. Cuocete per 10 minuti.
Nel frattempo, in abbondante acqua salata, cuocete i maccheroni, scolateli (conservando poca acqua di cottura) e versateli nel tegame del tonno e radicchio, fate insaporire e servite

Strudel di radicchio (recupero di quello che si ha in frigo)
Ingredienti : 1 robiola, 1 formaggio caprino, speck 80 gr,formaggio grana, 1 uovo, e radicchio prima cotto con 1 scalogno, 1 pasta sfoglia.
Preparazione: si prepara il ripieno amalgamando e mescolando con cura i vari ingredienti successivamente si riempie la pasta sfoglia e la si chiude, successivamente si spennella con latte la superficie della pasta, si possono mettere per dare maggior sapore dei semi di papavero sulla superficie Infornare a 180 gradi per 20/25 m. Più o meno, l’importante è l’occhio e lui che ci fa capire quando è cotto perfettamente.
Togliere dal forno e tagliare e servire.

TORTINO RADICCHIO E SALAME: rosolare un radicchio rosso tritato in due cucchiai d’olio e uno spicchio d’aglio schiacciato. Intanto sbattere 3 uova con tre cucchiai di grana, un cucchiaio di farina, un pizzico di prezzemolo e un pizzico di sale. Unire un ” culetto di salame a tocchetti (50 gr.)e il radicchio intiepidito.
Metter il composto in uno stampo ricoperto di carta forno e cuocere a fuoco medio per 30 minuti. DOSI PER DUE-TRE PERSONE

Garganelli paglia fieno allo speck e radicchio trevigiano.
Ingredienti per 2 persone: garganelli 250 gr, speck 125 gr, 1 radicchio di treviso, cipolla bianca piccola, 1 carota piccola un po’ di sedano (si può usare il misto per soffritto come faccio io è comodissimo) sale, pepe q.b , panna per cucina (serve per amalgamare) 1 confezione , olio per preparare il condimento, parmigiano
Preparazione: preparare lo speck con il misto per soffritto, (soffriggere il tutto) preparare il radicchio e metterlo nel tegame, farlo appassire e preparare il tutto.Cuocere la pasta, scolarla e metterla nel salta pasta condire con speck e radicchio, aggiungere la panna, far saltare, amalgamare, mettere nei piatti ed aggiungere parmigiano reggiano.

Tagliata di fegato della Nonna (rielaborazione della ricetta di Luca Melloni. Inserita nel Blog Sapori Ferraresi)

La ricetta base prevede il fegato di suino io però preferisco il fegato di vitello molto più tenero
Il suino è da sempre uno degli animali più utilizzati nella cucina tradizionale ferrarese. I nostri nonni non hanno mai buttato via niente e tutto finiva sulle loro tavole. Oggi vi insegno come creare una buonissimo piatto: Tagliata di Fegato (io non uso il suino ma il vitello)
Un Ringraziamento per questa delizia al cuoco Ugo della Piadineria Nonna Papera di Mirabello!
Ingredienti per 4/5 persone:
• 4 etti di fegato di suino (o vitello nel mio caso) (si usa 1 etto circa per persona)
• 2 cipolle bianche (io preferisco le tropee sono più dolci ma vanno bene tutte)
• 3 cucchiai di passata di pomodoro corposa (io preferisco la passata Mutti)
• 2 cespi di radicchio a foglia lunga (va bene il radicchio che si ha in casa)
• 1 bicchiere di latte
• ½ bicchiere di vino bianco fermo (meglio abbondare)
• Burro q.b io preferisco olio evo
• Sale e pepe q.b
Preparazione:
Mettere il fegato a mollo nel latte per 1 ora. Dopo di ché scolare e tagliarlo a striscioline in modo grossolano.(se usate il fegato di vitello non serve)
Far appassire la cipolla tritata in una padella antiaderente con una noce di burro e un cucchiaio d’olio di girasole. (io preferisco solo olio evo)
Aggiungere il fegato e lasciarlo scuocere lentamente.
Aggiungere il vino e lasciarlo evaporare.
Salare e pepare qb. e aggiungere la passata di pomodoro, (in caso risulti secco aggiungere un cucchiaio di acqua) e portare a fine cottura lentamente.
Nel frattempo, lavare il radicchio. Mettere da parte qualche foglia intera per utilizzarla nella preparazione del piatto. Tagliare a julienne il restante radicchio e rosolatelo in una padella antiaderente con una noce di burro e un cucchiaio di olio di girasole (io anche qui uso solo olio evo) con un fondo di cipolla tritata. Salate e pepate qb.
Servire in un piatto da portata piano a sfondo bianco. Adagiare il fegato su un letto creato con le foglie di radicchio intere e aggiungere il radicchio saltato come contorno.