Quale marmellata comprare? Attenzione a troppi zuccheri!

Quale marmellata comprare? Attenzione a troppi zuccheri!

La marmellata è spesso consigliata nei miei piani alimentari, perché valida come “condimento” per la colazione se scelta senza zuccheri e senza conservanti di sintesi, in aggiunta a fette biscottate o gallette o a fette di pane integrale.

La marmellata è il prodotto che si ottiene mescolando acqua, zuccheri e polpa o purea o succo o estratti o scorze di agrumi, presenti in quantità non inferiore al 20%; per cui se si sceglie una marmellata di arancia, limone, pompelmo, bergamotto o cedro non sarà marmellata ma si chiamerà in altro modo.

I prodotti ottenuti lavorando altri tipi di frutta vengono classificati in base al tipo di lavorazione ed alla percentuale di frutta utilizzata su 100 g di prodotto finito; questi sono la CONFETTURA, che contiene zuccheri e polpa o purea di uno o più frutti ad una percentuale non inferiore al 35%, la CONFETTURA EXTRA, che contiene una percentuale di polpa di frutta non inferiore al 45%, la GELATINA di frutta e la GELATINA EXTRA, che contengono zucchero e succhi o estratti acquosi di frutta rispettivamente non inferiori al 35% ed al 45%; la COMPOSTA, invece, è più ricca di frutta e meno di zuccheri, presenti come zuccheri della frutta.

Quale marmellata scegliere quando si fa la spesa?

Quella senza zuccheri aggiunti, quindi contenente SOLO gli ZUCCHERI DELLA FRUTTA, anche se non bisogna soffermarsi soltanto sulla prima parte dell’etichetta, ma girare il vasetto e leggere gli ingredienti: talvolta, piuttosto che utilizzare lo zucchero comune, si utilizzano edulcoranti e fruttosio, coinvolti ugualmente nella formazione del un picco glicemico.
Il primo ingrediente deve essere la frutta, presente almeno al 70%, bisogna evitare i conservanti, scegliendo prodotti che contengono succo di limone, mentre si accetta come addensante la pectina (anche se spesso non utilizzata perché contenuta nella frutta) o l’agar-agar.

Se nel nostro giardino abbiamo un albero di frutta, proviamo a fare la marmellata in casa, senza acquistarla al supermercato, non serve aggiungere zucchero, ma solo qualche mela, che rilascerà in cottura la sua pectina e garantirà lo stesso effetto di quella comprata al supermercato!