Psoriasi : i cibi da evitare e la dieta paleo

Psoriasi : i cibi da evitare e la dieta paleo

La psoriasi è una patologia che si sviluppa spesso a causa di un’alimentazione sbagliata; riguarda principalmente un’infiammazione della pelle, che si può anche presentare in seguito a dei periodi particolarmente stressanti.

Tendenzialmente ci sono anche dei riscontri accertati sulla diretta correlazione tra dieta e psoriasi, e i dati pratici parlano chiaro; se ci si alimenta male per un lungo periodo si possono scatenare una serie di disagi, compresa questa infiammazione della pelle.

No a Glutine e Lattiicini

Nonostante alcuni medici possano ancora escludere questa ipotesi, ci sono degli studi scientifici che dimostrano che la psoriasi è legata al consumo assiduo e prolungato di certi tipi di alimenti, come ad esempio cereali, glutine e latticini.

È importante tenere in considerazione il fattore alimentare, oltre che lo stress. In particolare a questo proposito, vogliamo approfondire la correlazione tra dieta e psoriasi, analizzando il problema e fornandovi delle linee guida che vi consentano di tutelarvi, attraverso l’alimentazione, per prevenire gli stati infiammatori cronici della pelle.

Allo stato attuale come dicevamo ci sono studi scientifici che analizzano il rapporto tra psoriasi e ellimentazione, però la causa vera e propria è ancora sconosciuta.

In questo caso quindi i medici tendono si più a curare i sintomi, per far guarire il paziente. Ci sono delle terapie a base di farmaci, che spesso fanno regredire la psoriasi ma che hanno anche degli effetti collaterali. Di solito si viene curati con dei medicinali a base di cortisone, che hanno la funzione di diminuire il prurito che si ha sulla pelle, caratteristico di questa patologia. In seguito si può andare verso dei farmaci sempre a base di cortisone, da ingerire.

Queste cure con i medicinali possono risolvere momentaneamente il problema, ma se non si riesce ad agire sulla causa scatenante, non si riuscirà a risolvere il problema in modo definitivo.

A questo proposito entra in gioco il fattore alimentare; perchè spesso esiste un legame tra la psoriasi e la dieta che si segue.

In alcuni casi la psoriasi sta a significare che siamo stati colpiti da un’intossicazione generale, che si sfoga sulla nostra pelle.

La pelle rappresenta la nostra protezione principale verso gli agenti esterni, ma ha altre funzioni come lo scambio tra ossigeno e anidrite carbonica.

Tutti gli stati infiammatori possono alterare gli equilibri della pelle, tra questi c’è anche la psoriasi.

Alimentazione per depurare il fegato

La pelle ha anche una funzione di filtro, perchè va a scartare le scorie e le tossine che sono all’interno del nostro corpo.

In questo processo svolgono il loro lavoro diversi organi interni: fegato, intestino, polmoni, reni ed in fine la pelle.

Un metodo utile per eliminare le tossine è la sudorazione, stimolata attraverso la pratica sportiva; in questo modo andiamo anche ad alleggerire il lavoro degli organi di pulizia.

La psoriasi si può scatenare anche tra i giovani e spssso inizia con dermatiti o eczemi più o meno frequenti.

Questi sono tutti sintomi di un’alimentazione non corretta ed è bene correggerli subito. Si possono anche prevenire questi disturbi imparando a guardare la pelle, cercando di vedere in che modo e con che frequenza appaioni questi segni.

Se lo notiamo, possiamo vedere come alcuni tipi di alimenti, se li ingeriamo ci provocano subito dei pruriti o dei rossori; in quel caso non dobbiamo ignorare questi primi sintomi, continuando a consumarli.

Ogni soggetto è diverso e determinati cibi possono dare fastidio a una persona, mentre ad un’altra non portano nessun tipo di disturbo; impariamo prima di tutti ad osservarci quindi.

L’intossicazione cronica di origine alimentare può spesso sfociare nella psoriasi, che è una patologia autoimmune, dove l’organismo scarica i suoi disagi sulla pelle, attraverso la comparsa di macchie rosse e pruriti persistenti.

È necessario introdurre degli alimenti per sostituire quelli che ti hanno intossicato; dal punto di vista pratico molte persone non guariscono dalla psoriasi perchè non vogliono rinunciare a dei cibi pieni di conservanti che fanno loro del male.

Indubbiamente è richiesta una grande forza di volontà da questo punto di vista. Se invece iniziate a seguire una dieta giusta, in molti casi i sintomi della psoriasi si possono alleviare già dopo il primo mese.

Come dicevamo non siamo tutti uguali; molte persone possono avere delle intolleranze verso determinati cibi, mentre altre possono trarre giovamento dallo stesso alimento.

Evitare il glutine e latticini

In generale un primo alimenro da evitare è costituito dai cereali e in particolare da quelli contenenti il glutine, che spesso è il principale responsabile dei sintomi della psoriasi. Se iniziato eliminando questo alimento dalla vostra dieta, apprezzerete da subito i vantaggi.

Gli altri alimenti nemici del nostro corpo sono gli zuccheri, i dolci, gli edulcoranti, gli addensanti, le maltodestrine e i conservanti, che sono presenti in tutti i cibi come merendine, biscotti, torte e altri prodotti industriali.

Anche il latte è spesso la causa di un’intossicazione, che contribuisce allo sviluppo della psoriasi. Se già avete dei sintomi come prurito diffuso sarà meglio eliminarlo fin da subito.

Questo perchè il latte contiene oltre al lattosio anche la caseina, un alemanto che ci fa male. Per quanto riguarda gli altri cibi ce ne sono alcuni particolarmente dannosi.

Stiamo parlando di: salumi, carne di maiale e prodotti affumicati che sono tutti alimenti molto tossici per il nostro corpo, assolutamente non giusti per la vostra alimentazione.

Questi cibi, a parte alcuni giorni in cui potete concederveli, vanno eliminati totalmente se soffrite di psoriasi.

Se è vero, come abbiamo visto che si tratta di una malattia autoimmune è possibile correggerla attraverso una dieta di tipo paleo; di seguito alcuni cibi paleo che possono aiutarvi ad eliminare le cause che provocano la psoriasi, ancdando ad abbassare l’infiammazione:

un piatto tipico della dieta paleo è l’insalata di barbabietole e arance: contine molte vitamine, è sana e colorata; ha un sapore agrodolce e si sposa bene con la carne bianca e il pesce.

Sempre per quanto riguarda le insalate c’è quella di topinambur, che contiene la mela, le noci e la valeriana. Il topinambur può essere paragonato al carciofo nostrano è si caratterizza per la sua azione antinfiammatoria.

Come avrete compreso, la dieta paleo è molto utile per curare la psoriasi; allevia la causa e se seguita bene cura anche i sintomi.