Primo di pesce ricercato

Primo di pesce ricercato

Se volete fare bella figura e cucinare un primo piatto buono ed anche bello a vedersi , vi proponiamo due alternative.

Primo piatto per cena o pranzo elegante

LINGUINE RISOTTATE ALL’ARAGOSTA MANTECATE ALLA COLATURA DI ALICI

Se non avete la fortuna di farvi pulire l’aragosta dal vostro pescivendolo, allora aiutandosi con una pinza da cucina, puliamo bene l’aragosta e recuperiamo tutta la polpa. Tagliamo a pezzetti più o meno grossi e mettiamo da parte. Con i carapaci e tutto l’avanzo del guscio facciamo una bisque: prendiamo un pentolino, mettiamo dentro tutto, a secco, e facciamo tostare x un paio di minuti. Quindi aggiungiamo acqua gelata e portiamo a bollore come un vero brodetto. Mettiamo sul fuoco una pentola di acqua salata dove lesseremo le linguine e intanto prepariamo la linea x il condimento. Tagliamo in quattro i pomodorini, sfogliamo un rametto di timo, tritiamo il prezzemolo riccio, scamiciamo uno spicchio di aglio e cominciamo. Padella con i bordi alti, un giro di olio evo, aglio, timo e facciamo scaldare. Aggiungiamo quindi pomodorini e aragosta e facciamo rosolare per qualche momento, sfumiamo con un quartino di bicchiere di champagne poi mezzo mestolo di bisque e lasciamo cuocere ancora x un minuto, aggiungendo una punta di peperoncino secco. Scoliamo la pasta a tre quarti di cottura la aggiungiamo in padella e finiamo di cuocere risottandola. Come per un risotto aggiungiamo un mestolino di bisque e la facciamo asciugare e cremare. A cottura ultimata e, fuori dal fuoco, mantechiamo con due cucchiai di colatura di alici di Cetara. Diamo un paio di spadellate, impiattiamo, diamo una spolverata di prezzemolo riccio

Ingredienti per 2 persone
180 g di linguine di Gragnano
1 aragosta
10 pomodorini pachino
1 rametto di timo
1 spicchio di aglio
1 mazzetto di prezzemolo riccio
2 cucchiai di colatura di alici
1 punta di peperoncino
1/4 di bicchiere di champagne
Olio evo

LINGUINE AL PESTO CON GAMBERONI SALTATI AL BURRO

Mettiamo sul fuoco una pentola di acqua salata x lessare le linguine e intanto prepariamo il pesto. Nel mixer mettiamo un mazzetto di basilico, i pinoli, il parmigiano, un pizzico di sale grosso, un cucchiaio di ricotta, uno spicchio di aglio e quattro cucchiai di olio evo. Mixiamo tutto e lasciamo il pesto un pochino denso e prepariamo i gamberoni: prendiamo un padellino, una noce di burro, facciamo sciogliere, sgusciamo velocemente i gamberoni e li facciamo saltare x qualche momento. Quindi li tagliamo a pezzetti tranne due che teniamo per decorazione. Prima di scolare la pasta preleviamo mezzo mestolino di acqua di cottura, la mettiamo nel pesto, mixiamo e cremiamo. Scoliamo la pasta, la rimettiamo nella pentola, aggiungiamo il pesto, i gamberoni a pezzi e mescoliamo per amalgamare tutto. Impiattiamo a nido, aggiungiamo il gamberi e a decoro .

Ingredienti per 2 persone
180 g di linguine (de Cecco)
6+2 gamberoni
1 noce di burro
1 mazzetto di basilico
30 g di pinoli
40 g di parmigiano
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di ricotta
1 pizzico di sale grosso
Olio evo