Porro, alimento ricco di calcio, magnesio , ferro e vitamine

Porro, alimento ricco di calcio, magnesio , ferro e vitamine

Poche calorie, tante fibre e un sapore delicato. Di cosa sto parlando? Del parente più raffinato di aglio e cipolla: il porro. Non è aglio a scelta più usuale quando si vuole insaporire un piatto, ma potrebbe rivelarsi una scelta vincente. Il suo sapore è molto meno intenso di quello dell’aglio e delle cipolle e si adatta meglio a essere consumato crudo, magari tagliato a rondelle nell’insalata, oppure per piatti delicati come vellutate o risotti. 

Del porro si tolgono le radici e le punte e si mangia solo la parte bianca, fino al punto in cui la foglia comincia a diventare dura e verde. Il porro non ha infatti un vero e proprio bulbo come la cipolla e, rispetto ad essa, contiene quantità di nichel molto inferiori, per cui è preferito da persone allergiche a questo metallo. Ma le sue proprietà non finiscono qui.

Porro proprietà e benefici

E’ una buona fonte di sali minerali, soprattutto ferro, calcio, magnesio e potassio, e di vitamine, come la A, e la C. Inoltre è un alleato per il corretto funzionamento del nostro apparato digerente. La presenza di composti solforati sembrerebbe costituire un fattore di prevenzione per il tumore dello stomaco e rallentare la crescita dell’Helicobcter Pylori, il batterio che causa ulcera e gastrite.

Infine, proprio come l’aglio, il porro è ricco di allicina, un antibatterico naturale usato da queste piante per proteggersi dai parassiti. Alcuni studi ipotizzano che l’allicina e i suoi derivati abbiano anche proprietà antiossidanti e siano capace di allentare la pressione arteriosa: questo spiegherebbe perché, tra le popolazioni che fanno largo consumo di queste piante, l’incidenza di malattie cardiovascolari sia più bassa .

Post Fb della dott.ssa Rita Rotili