Pizza dolce ebraica senza uova

Pizza dolce ebraica senza uova

La pizza dolce ebraica, nota anche col nome “Pizza di Beridde”, è un dolce a base di frutta secca e candita. Non ci sono né uova né il burro, e non necessita di lievitazione, pertanto risulta essere un dolce piuttosto leggero. Cotto ad alte temperature, si presenta croccante fuori e morbido all’interno. Il nome “Pizza di Beridde” pare che derivi dalla forma dialettale della parola Berit Milah o Brit Milah, che significa “Alleanza”.

Preparazione
Mettete l’uvetta in ammollo nell’acqua per una decina di minuti. Nel frattempo mescolate le farine e lo zucchero in una ciotola, aggiungete la frutta candita, i pinoli e l’uvetta ben strizzata. Versate l’olio a filo e impastate fino a ottenere una frolla compatta e che si stacca facilmente dalle mani.
Stendete la frolla su un foglio di carta da forno e, schiacciandola con le mani, date all’impasto una forma rettangolare con uno spessore di circa 2 cm.
Dividete la frolla in più porzioni, ma senza staccarle l’una dall’altra, dovete fare solo una sorta di traccia. Trasferite la pizza dolce in una teglia e infornate a 200° per 20 minuti (forno già caldo), o fino a quando vedrete la superficie dorata. Non cuocetela troppo perché l’interno deve restare morbido. Poi fatela raffreddare e spezzettatela seguendo i tagli tracciati in precedenza.

Ingredienti
200 g di farina 00
100 g di farina di mandorle
80 g di zucchero
60 ml di vino bianco
100 g di olio di semi di arachide
150 g di canditi (arancia e limone)
70 g di ciliegie candite
60 g di uva sultanina
50 g di pinoli

Note: per la buona riuscita di questo dolce, è importante che l’olio utilizzato sia tiepido