Piccioni in casseruola

Piccioni in casseruola

Come cucinare i piccioni

Per prima cosa bisogna fare il battuto con lardo aglio e rosmarino poi prendete i piccioni salateli sia fuori che dentro massaggiate bene i piccioni con questo battuto anche dentro e lasciate in frigo per qualche ora in modo da far insaporire la carne nel frattempo preparatevi un trito di erbette tritate ( salvia rosmarino origano santoreggia maggiorana peperoncino) se alcune di queste erbette non le avete basta anche solo, salvia rosmarino e peperoncino.
Mettete i piccioni in una pentola con dell’olio incominciate a soffrigger a fuoco alto spolverizzate i piccioni con il trito di odori che avete precedentemente tritato rigirate i piccioni fini a quando saranno ben dorati da tutti i lati versate del vino bianco fate sfumare ma non del tutto aggiungete dell’acqua coprite la pentola e cuocete a fiamma bassa per 30 minuti.
Un consigli se vi avanza del sughetto (cosa che di solito accade) non buttatelo potrete condirci la pasta il giorno dopo.

Ricetta e foto di Ivi Lati

Piccioni in casseruola
Piccioni in casseruola
Piccioni in casseruola