Petto di tacchino agli asparagi

Petto di tacchino agli asparagi

PETTO DI TACCHINO con ASPARAGI

Un secondo piatto veloce, ma non per questo privo di gusto.
Iniziamo dagli asparagi, per chi ha la possibilità di trovarne scegliete quelli selvatici, hanno un sapore più intenso.
Vi serviranno circa 15 puntine tenute da parte. i restanti gambi, fino alla parte in cui si spezzano tra le dita, vanno soffritti con olio, poca cipolla, prezzemolo, pepe, semi di coriandolo e pizzico di sale, dopo tre minuti bagnate con un bicchiere di latte e lasciate cuocere 5 minuti a fiamma bassa, fino a quando la schiumetta del latte sarà completamente riassorbita. trasferite nel mixer e frullate tutto, aggiungendo mezzo bicchiere di latte freddo e uno o due tocchetti di Speck magro. filtrate il tutto con un colino e unite alla cremina ottenuta un cucchiaio di olio crudo e due cucchiai di panna da cucina.

Padella rovente, filo d’olio, rosolate per 4 o 5 minuti dei pezzi grandi di petto di tacchino spessi minimo un centimetro. aiutatevi con una pinza o con una forchetta, dovrete girarli e farli dorare su tutti i lati, avendo cura di salarli e peparli. tenete da parte il tacchino e passate sulla stessa padella, versando un altro paio di cucchiai d’olio, le puntine di asparagi, fatele rosolare e poi riunite in padella la crema passata al colino. fiamma moderata.
Lasciate restringere un paio di minuti e poi adagiatevi il tacchino rosolato per fargli prendere sapore altri due minuti.