Pere: come conservarle e come cucinarle

Pere: come conservarle e come cucinarle

Come coltivare una pianta di pere

La pera è di sicuro uno dei frutti più gustosi e succosi che si trova in natura. Ne esistono diverse varietà e sono tutte ottime sia da consumare semplicemente così, che da utilizzare come ingrediente per realizzare favolose ricette sia dolci che salate. Se avete la fortuna di possedere un ampio giardino, allora piantare un pero, potrebbe essere la soluzione più adatta per avere sempre della frutta fresca a portata di mano.

Ci vuole un ampio spazio esterno perché il pero è davvero una albero dalle notevoli dimensioni. Esso durante la primavera mostra dei graziosi fiori bianchi e rosa, mentre durante l‘estate o l’autunno, a seconda varietà a cui appartiene, produce i frutti. Per coltivare un pero, la prima cosa da sapere è su quale terreno piantarlo.  Questo è un albero che ha bisogno di un suolo particolarmente argilloso e fertile. Prima della piantagione è necessaria anche un buona dose di concime.

Il drenaggio  poi deve essere davvero molto buono, cosa fondamentale è quella di evitare i ristagni d’acqua. Essi infatti risultano essere molto pericolosi sia per la salute della pianta che delle sue radici. Il pero bisogno anche di essere innestato spesso; per questo motivo viene utilizzato il cotogno, che però dovrebbe essere evitato in caso di terreno molto calcareo. Per fare questa operazione, vi consigliamo di farvi assistere sempre da una persona esperta in materia.

Per quanto riguarda la potatura poi, questa dovrà essere fatta in maniera certosina e crescente via via che la pianta si sviluppa. I rami vecchi devono essere tolti totalmente, in questo modo si eviteranno malattie e marciumi. Nei mesi più caldi il pero avrà bisogno di abbondante irrigazione. Durante l’autunno le piogge vi potranno essere d’aiuto, l’importante è non lasciare mai secco il terreno, perché i frutti potrebbero risentirne.

Inoltre fate molta attenzione ai batteri e alle malattie; sia quando acquistate la pianta sia nel periodo di crescita. Vi consigliamo anche di utilizzare sempre prodotti di alta qualità.

Pere, tutte le varietà

Sono davvero tante le varietà di pere che possiamo trovare in commercio. Quelle maggiormente diffuse in Italia sono: Williams, Coscia, Guyot, Kensier, Rosada e Conference. Nel nostro paese, la regione che la maggior quota di produzione nazionale di pere è l’Emilia Romagna. La pera è però un frutto originario dell’Asia occidentale, e viene coltivato abbondantemente anche in paesi come Cina, Francia, Spagna, Germania e Olanda.

Esistono varietà di pere per quasi ogni stagione. Esse infatti sono presenti in autunno, in estate e in inverno. Vediamo dunque tutte le principali caratteristiche che hanno queste varietà di pere.

Le pere Williams ad esempio, sono ideali per frullati e macedonie. Questa è una tipica varietà estiva, che potrete trovare a partire da agosto fino a novembre. È un frutto succoso che ben si presta per realizzare ricette di frullati macedonie o cocktail. Le pere Williams hanno un inconfondibile aroma moscato e sono l’ideale da consumare come spuntino durante la giornata.

La buccia di questa varietà di pere si presenta di un colore tendente al giallastro, la polpa invece ha un colore bianco avorio e risulta essere molto zuccherina al palato.

Anche le pere Conference  si raccolgono prettamente ad agosto, ma ormai sono disponibili al banco frutta praticamente tutto l’anno. Questa varietà di pera, ha proprio la tipica forma della pera, però è lievemente affusolata. La sua buccia ha un colore giallo-verde, mentre la polpa di color avorio ha un sapore dolce, fondente e anche un pochino acidulo.

La Kaiser è una pera facilmente riconoscibile grazie alla sua forma regolare e alla sua buccia di un color marrone uniforme. Essa è un tipo di pera succosa e croccante che può essere consumata sia fresca che cotta. La raccolta avviene durante la seconda metà di settembre, e l’albero appartenente a questa varietà è uno dei più rigorosi di tutta la famiglia.

Anche la dimensione è una delle caratteristiche principale delle Kaiser. Essa infatti si presenta come un frutto bello panciuto, decisamente più grosso degli altri. Il suo peso può arrivare infatti ai 250 grammi. La sua buccia è di un colore bronzato leggermente tendente al rugginoso, e la sua polpa giallo-biancastra risulta essere zuccherina, fondente e profumata.

Anche la Coscia è una pera decisamente estiva, si raccoglie infatti nel mese di luglio. Questa varietà di pera, è diffusa soprattutto nelle regioni centro-meridionali, e le suo dimensioni sono medio-piccole; infatti arriva a pesare intorno ai 90 grammi. La buccia della pera coscia è gialla, tranne per le zone esposte al sole che assumono invece una colorazione rosa-rosso. La polpa invece è di colore bioano-crema.

Anche la Guyot si raccoglie nello stesso periodo della Coscia. Viene coltivata soprattutto in Emilia Romagna, ed è una pera dalle medie dimensioni; pesa infatti poco meno di 200 grammi. Ha una buccia giallastra e duna polpa leggermente più chiara, che risulta essere un po’ granulosa ma comunque buona.

Per quanto riguarda poi le pere invernali, la più diffusa è senza dubbio la Rosada. Essa è una pera dalla forma tondeggiante che ha una buccia dal color giallo rosato. Questa è una varietà di norma è zuccherina e dalla polpa croccante, ed è ottima per essere consumata fresca. Si conserva in modo ottimo, ed il periodo in cui essa si può consumare si prolunga da ottobre fino a marzo.

Ricette con le pere

Le pere sono ottime per creare dei buonissimi dolci. Sappiamo tutti che la pera poi si sposa benissimo col cioccolato, quindi noi oggi vi proponiamo la deliziosissima ricetta della crostata cioccolato e pere. 

Vediamo quindi tutti gli ingredienti necessari per realizzare questa ricetta.

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 300 gr di farina
  •  100 gr di zucchero
  •  100 gr di burro
  • 2 uova
  •  1 cucchiaino di lievito per dolci
  •  1 bustina di vanillina

Ingredienti per il ripieno:

  • 160 gr di cioccolato fondente
  •  200 ml di panna fresca
  •  1 uovo
  • 50 gr di zucchero a velo vanigliato
  •  400 gr di pere
  •  50 gr di zucchero di canna

Per prima cosa bisogna iniziare a preparare la frolla, quindi mettente in una ciotola la farina, a fontana, lo zucchero, il burro a fiocchetti, le uova ,la vanillina ed il lievito. Impastate con la punta delle dita finché non otterrete un panetto omogeneo. Adesso avvolgete il panetto nella pellicola e fatelo riposare in frigo per un’ora.

Nel frattempo che la pasta frolla riposa, voi preparate il ripieno. Iniziate col far sciogliere il cioccolato, e aggiungeteci poi l’uovo, lo zucchero e la panna. Mescolate fino a che non otterrete una crema liscia e omogenea.

Adesso recuperate il vostro panetto di pasta frolla e stendetelo su una spianatoia  infarinata. La pasta frolla dovrà avere uno spessore di 3 mm. Foderate una tortiera imburrata e bucherellate la base con una forchetta.

Adesso versate la crema al cioccolato su tutta la superficie della frolla. Sbucciate e tagliate a spicchi le pere e disponetele a raggiera sulla crema. Spolverate la vostra crostata con lo zucchero, infornata 1 180° e cuocete per 30 minuti. A cottura ultimata, lasciate raffreddare la vostra crostata e poi servitela a fette.