Peperoncino fatto in casa

Peperoncino fatto in casa

Se siete amanti del piccante, questa ricettina invernale fa al caso vostro.
Quando fuori c’è la neve o piove e i peperoni cruschi e i peperoncini pendono secchi dal soffitto e ti scambiano sguardi compassionevoli e ti sussurrano che non ce la fanno più a stare a testa in giù cosa si fa? Si fanno diventare ancora più piccanti! 🙂
Procediamo con odine:
Si prendonoquattro o cinque peperoni cruschi essiccati e ben integri.
Si spolverano con uno strofinaccio appena inumidito, si tagliano a tocchetti rimuovendo i semi e si tengono in una terrina.
Poi si prendono due bei peperoncini lunghi rossi secchi, si puliscono (senza bagnarli) e si tagliuzzano a pezzettini ( i semi stavolta li teniamo).
Due alici sotto sale, le terremo in ammollo in una ciotolina con acqua fresca per circa due ore che poi asciugheremo, si puliscono della lisca e si aprono in due, si passano nella farina.
A questo punto dobbiamo friggere.
Metiamo sul fuoco un pentolino con olio di semi per le alicette, facciamole dorare bene, tamponiamole sul pannocarta e sminuzziamolein un piatto o una terrina.
Ora servirà un a ltro pentolino su cui versare un po’ di olio d’oliva.
Si porta a temperatura di frittura (180°), si toglie dal fuoco e si calano subito i tocchetti di peperone e peperoncino. 15 secondi in tutto agitando il pentolino, attenzione al viso, ma se non avete usato acqua potete star tranquilli. scolate i peperoni e peperoncini.
Unite il tutto nella terrina delle sardine, aggiungete del trito fresco di prezzemolo, e del buon olio di oliva a crudo.

Questo preparato è perfetto coi piatti con le verze e con le cime di rape. nella seconda immagine lo vedete insaporire le pappardelle impastate senza uova, con cime di rape, pecorino e poca salsiccia di fegato.

Sugo pomodorini pachino, finferli e peperoncino

Calzoni ripieni di salsiccia e peperoncino