Pasta con pesto di spinaci e speck

Pasta con pesto di spinaci e speck

Io, come presumo tanti miei connazionali, vado matta per la pasta. Se potessi, la mangerei volentieri a pranzo e a cena tutti i giorni. Se non so cosa mangiare, la pasta è sempre il primo piatto che mi viene in mente. Un primo ma anche un piatto unico a seconda della quantità e del condimento.

“Ti fermi a cena? Non mi costa nulla fare un piatto di pasta in più!”, questo alimento ti salva anche dagli ospiti inattesi. In casa c’è sempre qualcosa da usare come condimento. Anche gli ingredienti più inusuali si sposano perfettamente con la pasta. Esistono innumerevoli ricette, dalle più semplici e tradizionali, a quelle più originali, con abbinamenti che possono far storcere il naso a prima vista ma deliziare il palato una volta messi in bocca.

La pasta con speck e pesto di spinaci e anacardi è un piatto sfizioso, dal sapore delicato e avvolgente.

Preparazione
Disponete le fettine di speck su una teglia foderata con della carta da forno e infornatele per qualche minuto, in modo da renderle croccanti. Piuttosto che cuocerlo in forno, per renderlo ancora più saporito potete rosolare lo speck in padella: tagliuzzatelo e fatelo cuocere per alcuni istanti con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio, fino a quando risulterà dotato. Nel frattempo, cuocete la pasta in acqua bollente salata.
Preparate il pesto frullando gli spinaci con gli anacardi, 50 g di grana e il succo del limone. Aggiungete un filo d’olio, regolate di sale e pepe e frullate ancora un po’, in modo da ottenere un pesto cremoso.
Scolate la pasta e conditela con il pesto di spinaci e lo speck. Mescolate bene e servite. Ottima anche fredda.

Ingredienti (6 persone)
500 g di pasta (corta o lunga)
200 g di speck a fette
50 g di spinaci
50 g di anacardi
80 g di grana grattugiato
olio extravergine d’oliva
sale
pepe