Pasta frolla per crostata

Pasta frolla per crostata

La pasta frolla è la base di tante ricette dolci, come la crostata. La sua preparazione è molto semplice ma bisogna comunque seguire alcuni accorgimenti per ottenere un risultato ottimale. Ci possono essere varianti, come l’utilizzo dello zucchero a velo al posto di quello semolato, una scelta che può aiutare a ottenere un impasto più fine.
Preparazione

Mettete la farina setacciata in un mixer, aggiungete un pizzico di sale e il burro (appena tolto dal frigo) a pezzetti. Frullate il tutto fino a ottenere un composto sabbioso. Trasferitelo sul piano da lavoro e aggiungete lo zucchero a velo setacciato. Disponete l’impasto dandogli la classica forma a fontana, fate un buco al centro e unite la scorza di limone grattugiata e i tuorli. Volendo potete aromatizzare la vostra pasta frolla con scorza di arancia, vaniglia o cannella. Impastate con le mani fino a quando avrete un panetto compatto. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e sistematelo in frigorifero per almeno mezzora. Trascorso il tempo necessario, stendetela e utilizzatela per le vostre preparazioni. Se volete realizzare una crostata, lo spessore della base deve essere di 3-5 mm.
La pasta frolla si conserva bene in frigo per due giorni; in freezer, invece, può essere conservata fino a due-tre mesi.
Ingredienti

500 g di farina
250 g di burro
200 g di zucchero a velo
4 tuorli
1 limone