Pane nero proprietà

Pane nero proprietà

Pur avendo origini molto antiche, è arrivato nei nostri panifici da poco. Il pane nero sta registrando un grande successo, e ormai esiste anche nelle varianti di pizza e focaccia. In tempi come questi, in cui qualsiasi cosa diventa una moda o, peggio ancora, viene fatta passare come elisir di lunga vita, è lecito chiedersi cosa ci sia di vero a proposito di questa tipologia di pane.
Il suo colore deriva dall’utilizzo del carbone vegetale, una sostanza che si ottiene attraverso una particolare combustione (pirolisi) di determinati tipi di legno. Questo processo consente di ottenere una farina finissima che può essere tranquillamente utilizzata per fini alimentari.
Non lasciatevi ingannare dal colore: il carbone vegetale è pressoché insapore, quindi, il sapore di questo tipo di pane non differisce granché da quello tradizionale.
Pane nero benefici
Il carbone vegetale è considerato un valido alleato contro il gonfiore addominale e altri problemi intestinali come colite e meteorismo. Non solo, per via della sua capacità assorbente, è in grado di assorbire di tutto, aiutando il corpo a liberarsi dalle sostanze nocive e dai gas.
Attenzione, però, questa proprietà può essere una lama a doppio taglio. Il carbone vegetale, infatti, non è capace di fare una distinzione tra sostanze utili e nocive, pertanto si consiglia di prestare attenzione quando si assumono farmaci, perché potrebbe assorbirne i principi attivi, rendendoli inefficaci. Ciò vale sia in caso di trattamento terapeutico, sia per altri tipi di medicinali, come la pillola anticoncezionale.