Pandoro di Verona: ricetta classica

Preparazione:
Prendete una insalatiera e metteteci un cucchiaio colmo di farina ed il lievito di birra ben sbriciolato, bagnate con un cucchiaio di acqua tiepida e impastate il composto per qualche minuto, infine dategli la forma di una panetto. Lasciate lievitare per almeno 20 minuti finché non avrà raddoppiato il suo volume. Versate in un’altra insalatiera 65 gr di farina, un uovo intero, un tuorlo, un cucchiaio di zucchero e 10 gr di burro fuso. Unite il lievito che avevate preparano precedentemente e lavorate il composto per almeno 5 minuti in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti. Coprite il contenitore e lasciarlo lievitare per circa un’ora fino a quando sarà raddoppiato di volume. Nel frattempo mettete sul piano di lavoro 130 gr di farina, 20 gr di burro fuso, due cucchiai di zucchero, un uovo intero, due tuorli, una presa di sale ed un pizzico di vanillina. Unite l’impasto lievitato ed impastate per almeno 10 minuti. Aggiungete all’impasto altri 50 gr di farina in modo da ottenere un composto più compatto: immettete la farina poco alla volta  alla pasta. L’impasto dovrà risultare compatto e non appiccicoso. Lavorate ancora per qualche minuto l’impasto premendolo con il palmo della mano ed arrotolatelo più volte fino a formare una palla. Mettete il panetto ottenuto in un contenitore e lasciatelo lievitare per circa tre ore. Una volta che la pasta è ben lievitata capovolgetela sulla tavola infarinata e sgonfiatela con dei piccoli movimenti della mano, per poi ripiegarla più volte su se stessa. Infine stendetela con il matterello fino ad ottenere una forma quadrata e nel mezzo aggiungete 150 gr di burro a piccoli pezzetti. Ripiegate i quattro angoli dell’impasto verso il centro, spianate la pasta e ripiegatela in tre; stendete di nuovo col matterello e ripiegatela in tre nuovamente. Infine lasciatela riposare per altri 30 minuti. Ripetete di nuovo questa operazione rispettando i tempi di riposo. Adesso la pasta dovrà essere rimpastata delicatamente sulla tavola fino ad arrotolarla bene: a questo punto mettete la pasta in uno stampo per pandoro precedentemente imburrato e zuccherato. Posizionare lo stampo in un luogo tiepido e attendere che la pasta lieviti fino a raggiungere l’orlo dello stampo. A questo punto mettere lo stampo nel forno già caldo a 190° e dopo 20 minuti diminuite il calore per fare in modo che il pandoro si cuocia anche al centro senza colorarsi troppo. Dopo circa 30 minuti accertarsi che il pandoro sia cotto infilando al centro un stuzzica dente lungo da cucina che dovrà uscire perfettamente asciutto. Sformate il pandoro su una griglia e lasciarlo raffreddare bene. Servitelo cospargendolo di zucchero a velo.

Ingredienti:

  • 280 g di farina bianca
  • 80 g di zucchero
  • 180 g di burro
  • 10 g di lievito di birra
  • 3 tuorli
  • uova
  • vaniglia
  • sale
  • zucchero a velo