Panbrioche allo yogurt

Panbrioche allo yogurt

PANBRIOCHE ALLO YOGURT
Ricetta e foto di Florinda Ginesi
10gr. di lievito di birra fresco, 100gr. di latte, 1 yogurt bianco da 125ml.,100g. burro fuso tiepido, 120gr. di zucchero,.260gr. farina manitoba, 240gr. farina 00, 2 uova, 1 pizzico di sale, grattugia di limone o arancia (bio naturalmente), io questa volta ho usato 3 cucchiaini della la mia cremina aromatizzante per dolci e lievitati.
Per la lavorazione finale burro morbidissimo q.b., zucchero di canna q.b.
Io per mia comodità per i lievitati uso la mdp, ma van bene bimby, impastatrici o……….forza di gomito.
Preparare il lievitino con il lievito, 1 cucchiaino di zucchero, il latte appena intiepidito e tanta farina (presa dal peso totale) necessaria ad ottenere un composto abbastanza morbido, quasi una pastella densa, e farlo lievitare 1 ora e mezza-2 ore. Trascorso il tempo verso nel cestello della mdp, il burro fuso, lo zucchero, lo yogurt, le uova e l’aroma arancio (o le scorze grattate di arancio o limone) e faccio malgamare bene questo composto. Spengo la macchina e sempre nel cestello aggiungo il lievitino preparato e sopra la farina. Accendo il programma impasto + lievitazione, quando ha cominciato ad amalgamare tutto il composto unisco infine il sale e faccio continuare il programma fino alla fine. A questo punto lo faccio partire nuovamente e gli faccio rifare tutto il ciclo. Se si fa a mano o con le impastatrici, dopo la prima lievitazione dovete rilavorare energicamente la pasta per almeno 10 minuti e poi farla rilievitare nuovamente.
Dopo il secondo ciclo verso il composto sul tagliere ben infarinato, lo stendo in un grande rettangolo e lo spalmo su tutta la superfice con un velo di burro ammorbidito quasi a pomata, lo spolvero con zucchero di canna e arrotolo a salamotto partendo dal lato lungo, a questo punto piego a metà il rotolo e lo intreccio su se stesso, quindi lo metto in uno stampo grande a cassetta (io uso quello allungabile del pane, altrimenti dividete l’impasto in 2 stampi) rivestito di cartaforno e lo faccio lievitare ancora per 2 ore nel forno spento con la lucina accesa, deve quasi raggiungere il bordo dello stampo stesso.
Toglierlo quando è ben lievitato e accendere il forno a 170°, intanto spennellare tutto il dolce delicatissimamente con del latte, spolverarlo abbondantemente con zucchero a velo e metterlo a cuocere (non ha importanza se il forno non è ancora arrivato a temperatura) per circa 45 minuti, quindi sfornarlo e farlo raffreddare su una gratella.
Panbrioche allo yogurtPanbrioche allo yogurt